Navigazione Contenuto Temi in Austria

Gustav Klimt e lo Jugendstil

Lo Jugendstil è uno dei grandi fenomeni internazionali della storia dell'arte e della cultura che, all'inizio dell'epoca moderna, si prefigge il rinnovamento di un'arte rigida e ancorata a vecchi schemi.

Otto Wagner Church at Steinhof © Österreich Werbung/Popp-Hackner
Art Nouveau, Modern Style, Stile Liberty, Modernismo e Secessione: lo Jugendstil è un fenomeno internazionale, inteso come rifiuto delle forme tradizionali della Gründerzeit. Un'arte nuova, fresca, sensuale, vicina al modello della natura e al tempo stesso adatta a portare alla luce gli stati d'animo più reconditi. Un'arte in grado di racchiudere in sé tutti gli aspetti della vita che, nell'anelata opera d'arte totale combinazione di architettura e arte figurativa, trovi il proprio punto di fuga. Vienna, in quanto metropoli tra le più grandi in Europa, diventa uno dei centri dello Jugendstil.

Architettura del Modernismo
Ancora oggi solo poche città sono in grado di vantare segni profondi della presenza di questa grande corrente artistica, l'ultima a potersi davvero definire "comune e condivisa" a livello europeo. In tutta la città di Vienna sorgono edifici di Otto Wagner, Josef Hoffmann, Joseph Maria Olbrich e Adolf Loos. La Steinhofkirche, la Postsparkasse così come il palazzo della Secessione trasmettono l'impressione dell'opera artistica totale a cui mirava il movimento. Lo Jugendstil si occupa di ogni attività costruttiva, dall'edilizia industriale, passando attraverso la Stadtbahn (ferrovia metropolitana per il servizio di grandi aree urbane suburbane), l'architettura residenziale e l'edilizia religiosa fino alla decorazione dei locali notturni e all'arredamento e all'interior design dei caffè.

In qualità di movimento volto a riformare la vita in senso globale, si inserisce in modo concreto e fattivo in a tutte le aree della vita quotidiana e dissolve dall'interno tutti i limiti, fino a quel momento invalicabili, tra arte elevata e umile, tra arte libera e artigianato. In tal senso divenne un trasmettitore di impulsi per il concetto di Modernismo che si andava affermando.

Membro fondatore della Secessione Viennese
In qualità di presidente della Vereinigung bildender Künstler Secession, Gustav Klimt diventa il "centro nevralgico" del movimento. Egli non ne è unicamente il portavoce - spesso di poche parole -, l'instancabile organizzatore e il convinto sostenitore di giovane talenti, ma anche il creatore di alcune tra le opere più significative dello Jugendstil, quando il suo dipinto "Il bacio", realizzato tra il 1907 e 1908, diventa il pezzo più rappresentativo al mondo e unico nel suo genere nonché icona dell'intero movimento.

Una peculiarità dello Jugendstil viennese consiste proprio nell'essere profondamente radicato nella tradizione artistica e, al tempo stesso, come altre correnti analoghe, aperto all'arte extra-europea. Nei dipinti di Klimt, il colore, la forma e la linea si dissolvono per lasciare spazio al contenuto oggettivo del quadro, fondendosi in simbolo e astrazione. In questo modo la sua opera si trasforma nel principale precursore della pittura astratta del Modernismo.


Esempi di costruzioni Jugendstil a Vienna:

Chiesa di San Leopoldo sullo Steinhof (Kirche zum Heiligen Leopold am Steinhof)
14° Bezirk, Ingresso: Baumgartner Höhe 1
Visite guidate: Sabato alle15.00 e Domenica alle 16.00
Visite: Sabato dalle 16.00 alle 17.00 e Domenica dalle 12.00 alle 16.00

Postsparkasse
1° Bezirk, Georg Koch-Platz 2
L'edificio principale della Postsparkasse è accessibile liberamente ai clienti della banca e ai turisti durante gli orari d'ufficio.

Secession
1° Bezirk, Friedrichstraße 12
Orari e giorni di apertura: da Martedì a Domenica, dalle 10.00 alle 18.00
Visite guidate ogni Sabato alle 15.00 e alla Domenica alle 11.00 circa