Navigazione Contenuto Temi in Austria
close
Please choose your country:
Or choose your language:

Itinerario sulla Via delle Alpi

A ben vedere, di vie attraverso le Alpi in Austria ce ne sono più d'una, e in genere fanno da ponte tra nord e sud. Quella che proponiamo si snoda invece in orizzontale attraverso gran parte del Tirolo.

 © Mutschler Motorpresse Stuttgart

Parte dal Vorarlberg, all'estremità occidentale del territorio austriaco, e accompagna il corso del fiume Inn fino ai confini bavaresi attraverso un caleidoscopio di montagne, pascoli, monasteri, miniere e antiche rocche che svettano su speroni di roccia. Per essere impreziosito, sul finale, da cascate scintillanti di cristalli e monete d'argento.

Prima di lasciare Feldkirch vale la pena di perlustrare i dintorni di quest'antica città di confine. Il principato del Liechtenstein con la capitale Vaduz è a due passi, la Svizzera con San Gallo altrettanto. E anche per Bregenz, il brillante capoluogo del Vorarlberg sul lago di Costanza, non sono che pochi chilometri. Comprenderete così quanto sia strategica la posizione di Feldkirch e il motivo della sua importanza storica.

Terminata la visita della città, si prende l'autostrada (a tratti superstrada) verso Innsbruck. Le possibili soste e deviazioni sono molte e tutte di grande interesse. Bludenz, circondata da una magnifica cerchia di montagne, possiede un caratteristico centro storico medioevale; un tempo dalle circostanti miniere veniva estratto argento. Proseguite verso Landeck in autostrada, si attraversa il tunnel a pedaggio dell'Arlberg (14 km) in alternativa all'omonimo passo. Oppure, se la stagione lo permette, conviene scegliere la strada del Silvretta nel Montafon, un percorso che tocca i 2.036 m della Bielerhöhe in uno spettacolare contesto di montagne che include il Piz Buin (3.312 m); negli anni 1920 Hemingway ci passò due volte e ne rimase colpito. La strada sale da Bludenz verso Schruns e St. Gallenkirch; il tratto più spettacolare si snoda in alta montagna ed è a pedaggio, con vista sul ghiacciaio del Silvretta e due laghi artificiali. Da qui si torna a valle attraverso Galtür e Ischgl sbucando sull'autostrada poco prima di Landeck, antica cittadina dominata da un massiccio castello adibito a museo.

La frazione di Stanz è famosa per l'acquavite di frutta che viene distillata da molte famiglie del posto, mentre dal borgo di Zams si raggiunge una pittoresca gola. Ripresa l’autostrada, si esce per Imst all'imbocco della Gurgltal, dove scoprirete molti segreti delle tradizioni carnevalesche e della vita dei contadini di montagna in Tirolo.
 

Dopo Imst l'autostrada per Innsbruck offre alto soste, per esempio al monastero cistercense di Stams con la più grande chiesa barocca di tutta l'Austria. Ai lati dell'autostrada si aprono valli affascinanti come l'Ötztal, mentre da Zirl un ripida strada porta a Seefeld in Tirol. Innsbruck, il capoluogo del Tirolo, è ormai alle porte e merita almeno una breve sosta per ammirare il Tettuccio d'Oro nel vivace centro storico, il castello di Ambras e la funivia di Zaha Hadid che sale alla Nordkette.

Poco oltre, il borgo medioevale di Hall era sede di un'antica e importante zecca che oggi funge da museo. Ma l'uscita autostradale più gettonata è quella successiva di Wattens che conduce ai Mondi di Cristallo Swarovski. Nel fantasioso museo concepito dall'artista André Heller e celato in una montagnetta artificiale a forma di testa potrete immergervi in ambienti molto suggestivi e ammirare opere d'arte nelle quali i cristalli multicolori fanno da protagonisti. Irresistibile anche lo spaccio Swarovski che vende una grande varietà di gioielli e di oggetti in cristallo.

A Schwaz si può visitare una miniera dove un tempo veniva estratto l’argento in un affascinante scenario di stalattiti. Schloss Tratzberg, poco più avanti, è uno splendido castello tardogotico-rinascimentale che l’imperatore Massimiliano e i banchieri della famiglia Fugger usavano come base per le loro battute di caccia; i suoi arredi sono tutti originali.

L'ultima parte dell'itinerario che porta a Kufstein offre altri spunti d'interesse. Da Jenbach si può salire verso il lago Achensee per prendere magari un caffè con vista a Pertisau. A Kramsach c’è una splendida raccolta di antiche case contadine provenienti da tutto il Tirolo, collocate in un ampio museo rurale all'aperto. Da Brixlegg una breve deviazione porta al caratteristico villaggio rurale di Alpbach; altrettanto invitante la sosta a Rattenberg, un grazioso piccolo borgo medioevale affacciato sul fiume Inn e molto ben conservato. Poco più avanti si intravede già l'imponente sagoma della fortezza di Kufstein, meta finale dell'itinerario. 
 

Per scoprire tutte le 15 città storiche e gli itinerari a tema che si possono percorrere, sfoglia il catalogo Piccole Città Storiche.