Navigazione Contenuto Temi in Austria

Itinerario tra vigneti e giardini

L'Austria più bucolica è quella del sudest, tra la Stiria e il Burgenland: con grandi distese di vigneti, frutteti e dolci colline tappezzate di verde. Qui troverete anche località termali villaggi di vignaioli e paesaggi dal fascino selvaggio come quello che circonda il Neusiedler See e ricorda le vicine steppe ungheresi.

Vineyards in Southern Styria © Österreich Werbung / Peter Burgstaller

Seguendo questo itinerario gusterete cibi genuini, berrete ottimi vini e incontrerete castelli e fortezze. Dimenticate gli jodel tirolesi e i ghiacciai. Questo itinerario vi porta in un'altra Austria, più calda, verdissima, un pò nobile e un pò contadina. Che per clima, indole e stile di vita risente dell’influenza di due nazioni vicine: l'Italia a sud e l'Ungheria a est.

Molte pagine della storia dell'impero austro-ungarico sono state scritte in queste terre, per le quali nei secoli sono passati prima i romani e poi innumerevoli carovane di mercanti. Anche a tavola noterete la differenza: i piatti qui sono “multiculturali”, con ingredienti talvolta poco usuali nelle regioni alpine. E vengono accompagnati più frequentemente dal vino che dalla birra.

Il nostro itinerario inizia a Judenburg, a sud dei Monti Tauri, e nel primo tratto verso sudest attraversa le alture boscose della Stubalpe. A Graz, l'affascinante capoluogo della Stiria, ritroviamo il fiume Mur che qui è protagonista dello scenario urbano grazie a un'insolita opera d'arte moderna: l'isola pedonabile di acciaio dell'artista italo-americano Vito Acconci. Graz può vantare una lunga storia e numerosi edifici storici mescolati armoniosamente ad architetture d'avanguardia e arte contemporanea, un mix che rende ancora più effervescente questa invitante città. Non ripartite senza avere visitato il mercato contadino che propone il meglio dei prodotti stiriani. Oltre che per il vino, la Stiria è famosa per la frutta da cui si ricavano squisiti distillati, per l'olio di semi di zucca, il miele e molte altre delizie. Provengono tutte dai frutteti, dai campi e dai giardini che si scorgono ai lati della strada viaggiando attraverso la Stiria. Seguendo la Mur nella sua corsa verso la Slovenia, si passa per Leibnitz, un centro agricolo dove si possono visitare varie fattorie, aziende vinicole e Buschenschank, le tipiche locande del vino austriache.  
 

A Bad Radkersburg l'itinerario sfiora la Slovenia, posta sulla sponda opposta della Mur; anche la Croazia e l'Ungheria sono a pochi chilometri da questa antica cittadina termale nell'estremo sudest dell'Austria. Proseguendo verso nord la strada è costellata di castelli. Il primo è Schloss Kapfenstein, immerso tra i vigneti a Bad Gleichenberg; vale la pena di fermarsi per un bicchiere di vino o un pasto nel ristorante panoramico. L'imponente Riegersburg su un alto sperone roccioso vicino a Feldbach racchiude invece un interessante giardino delle api. Considerata inespugnabile nei secoli passati, ha interni molto preziosi, con una raccolta di armi e un piccolo museo dedicato a maghi e streghe. Bad Blumau, poco distante, è il singolare resort termale disegnato dall'artista Friedensreich Hundertwasser.

Da Hartberg si prosegue su e giù per le colline del Burgenland costeggiando i campi da golf di Bad Tatzmannsdorf, un centro termale d'avanguardia per lo sport e il benessere. Poco più avanti, l'antico castello di Bernstein è adibito in parte ad albergo e possiede un affascinante giardino sulle rocce. Una nota per i cinefili: un membro della famiglia di proprietari, il conte Ladislaus Almásy, era il pilota ed esploratore di deserti che ha ispirato il romanzo e il film “Il paziente inglese”.

Prima di Oberpullendorf una breve deviazione conduce a Kirchschlag, sede di un profumato roseto. Eisenstadt è il capoluogo del Burgenland raccolto attorno al castello degli Esterházy e funge da porta d'accesso al Neusiedler See, l'unico lago di steppa dell'Europa centrale. Da vedere il Parco Nazionale e i centri vinicoli lungo la riva; il più affascinante è sicuramente Rust un tipico borgo pannonico. Da qui si riparte in direzione di Vienna deviando per Baden bei Wien. Man mano che si avvicina, il verde si fa più intenso e non è difficile capire perché piacesse tanto alla famiglia imperiale. Ancor oggi è un'escursione a cui pochi visitatori della vicina Vienna rinunciano.
 

Per scoprire tutte le 15 città storiche e gli itinerari a tema che si possono percorrere, sfoglia il catalogo Piccole Città Storiche.