Navigazione Contenuto Temi in Austria

Abbazia di St. Florian

L'abbazia dei canonici agostiniani di St. Florian, presso Linz, è uno dei più importanti monumenti barocchi in Austria. Resti di murature esistenti sotto la basilica risalgono all'epoca del martirio di San Floriano (IV secolo d. C.), la cui tomba era già allora meta di pellegrinaggio.

 © Österreich Werbung/Porizka
Molti ambienti dell'edificio barocco si possono visitare anche senza guida: La magnifica basilica, il corridoio dei prelati con la scalinata, il cortile interno e il giardino dei prelati.
Fra le altre emergenze da non perdere: la sala dei marmi, la camera imperiale, la pinacoteca e la biblioteca, che con circa 150.000 volumi (di cui due terzi stampati oltre un secolo fa) è fra le biblioteche storiche conventuali più importanti d'Austria. Il pezzo forte della collezione è la bibbia gigante di St. Florian, realizzata probabilmente intorno al 1150. Con le sue dimensioni di 65 x 46 centimetri e tra i volumi manoscritti più grandi d'Austria.

Ognuno dei meravigliosi ambienti dell'abbazia ha un proprio fascino particolare, e aiuta a comprendere le tradizioni dello stile di vita dei monaci. Nella galleria dell'abbazia è conservato uno dei tesori artistici più preziosi del tardo medioevo: l'altare di San Sebastiano, opera di Albrecht Altdorfer.

La visita all'abbazia di St. Florian è un'esperienza indimenticabile anche dal punto di vista musicale: l'organo di Bruckner conservato nella basilica è il più grande d'Austria, con ben 7.386 canne. Fra i tanti musicisti celebri che hanno suonato sui suoi tasti spiccano i nomi di Anton Bruckner e Franz Schubert. In onore di Anton Bruckner, che proprio in questa abbazia iniziò la sua attività di compositore, ogni anno in agosto si svolgono le Giornate Musicali di Bruckner (Brucknertage).

Stift St. Florian