Navigazione Contenuto Temi in Austria

Il caffè in Austria

Il caffè in Austria vanta una lunga tradizione: si narra che i turchi, fermati alle porte della città di Vienna e costretti alla ritirata, abbiano dimenticato i sacchi del caffè, che i viennesi hanno prontamente utilizzato. Per gli austriaci il momento del caffè ricorda forse un pò il rito del tè per gli inglesi.

Coffee House Sign Salzburg © Österreich Werbung/Wiesenhofer
Nel 1683 i turchi si ritirarono da Vienna dopo averla invano assediata, e lasciarono agli abitanti della città i chicchi del caffè. Nacque così una cultura locale del caffè che ha preservato la sua unicità sino ai nostri giorni.


La cultura viennese del caffè
Vienna non fu naturalmente la prima città europea a possedere una "Kaffeehaus" (caffetteria); qui tuttavia la cultura del caffè assunse una forma introvabile altrove. Pare che come ricompensa per il suo lavoro di interprete durante l'assedio turco, il mercante Georg Franz Kolschitzky avesse ricevuto fra l'altro alcuni sacchi con misteriosi chicchi scuri. Ben presto si mise a bollirli e a tostarli per poi aprire una caffetteria. Ma questa non è altro che una leggenda. Purtroppo non si sa chi fu il primo ad avere l'idea di servire il caffè con latte e zucchero.

Certo è che attorno al 1700 l'armeno Diodato aprì una caffetteria, già allora dotata di molte delle caratteristiche che ancor oggi connotano questa istituzione: il bicchiere d'acqua servito con il caffè, il tavolo da biliardo, la possibilità di giocare a carte e di leggere giornali nazionali e internazionali messi a disposizione della clientela.


Nei primi anni dell'industrializzazione nacque anche il lusso di poter sedere per ore in un caffè. Il motivo era dettato dal fatto che allora gli spazi di soggiorno erano una rarità e che alcuni lavoratori erano costretti a condividere il letto. E quando non lavoravano né dormivano, trascorrevano il tempo al caffè. Un ulteriore passo per la completa affermazione della cultura del caffè fu compiuto da Martin Diegand, quando nel 1788 inaugurò il primo caffè-concerto. I suoi contemporanei si recavano con entusiasmo a tutti i concerti e quindi al caffè. Non deve assolutamente meravigliare il fatto che anche Mozart fece rappresentare le proprie opere al caffè, Beethoven vi componeva la musica e tale esempio fu seguito da Johann Strauss senior e Johann Lanner.


Letteratura della Kaffeehaus
Nel tardo XIX e agli inizi del XX secolo, la cultura del caffè si arricchì di un nuovo elemento: la letteratura, che ancor oggi porta molti autori sulle tracce dei loro famosi predecessori. A tutt'oggi la caffetteria è un punto di ritrovo molto rinomato, che si molto evoluto dal secolo scorso: connessioni internet e deejay, coffee table music in un'atmosfera particolare consentono di fare una piacevole pausa dalla frenetica quotidianità.

Per "addolcire" il tempo si possono degustare soffici torte "Gugelhupf", cornetti "Kipferl", deliziosi "Buchteln" (dolci di pasta lievitata) o krapfen ripieni, oppure profumati strudel di mele, ricotta o crema. Numerose caffetterie hanno creato torte originali che vale la pena di assaggiare, come la famosa Sacher o la "Sperltorte".


L'unico requisito di cui deve dotarsi in abbondanza chi visita una caffetteria è il tempo. Il caffè in Austria, infatti, non si beve di corsa la mattina, in piedi al bancone del bar, prima di scappare in ufficio. E' una bevanda che si gusta seduti comodamente a un tavolino, meglio se in compagnia di amici o di una buona lettura. In alcuni bar nel centro di Vienna è anche possibile ascoltare un solitario pianista e sfogliare i quotidiani del giorno (questo forse è un esercizio un pò più difficile per il turista italiano).

www.wiener-kaffeehaus.at

Varianti di caffè

Come in Italia, anche in Austria il caffè conosce diverse "declinazioni", per lo più si riferiscono alla quantità di panna o latte che viene aggiunta alla bevanda, e sono:
Schwarzer - nero senza latte
Brauner marrone, con una nuvoletta di latte, che può essere kleiner/grosser a seconda della dimensione della tazza
Goldener - dorato, caffè macchiato
Milchkaffee - caffè latte

Se la bevanda amara è guarnita con panna montata, allora a seconda delle dimensioni diventa:
Kapuziner (caffè con panna montata)
Franziskaner (melange chiaro con panna, servito in tazza grande)  Einspänner (caffè con copertura di panna, servito in bicchiere).

Se invece si fa riferimento alla quantità di acqua, potrete ordinare:
Verlängerter - caffè lungo