Navigazione Contenuto Temi in Austria

Mariazell: la fede incontra la natura

Situata nel nord della Stiria, a Mariazell c'è uno dei santuari mariani più importanti d'Europa.

 © Tourismusverband Mariazeller Land

Ma sono anche attratti dalla bellezza del paesaggio, ideale per passeggiate estive e sciate invernali, e dallo charme tutto austriaco del vecchio borgo dalle facciate color pastello. Per arrivarci c‘è anche uno storico trenino a scartamento ridotto.
 
A Mariazell (868 m) il suono delle campane si fonde con quello dei campanacci che proviene dai pascoli. Perché il santuario consacrato alla Madonna è circondato da un pittoresco scenario montano dalle antiche tradizioni contadine, ideale per meditare nella natura ma anche per ritempranti vacanze.

D'estate si sale in quota con la funivia per camminare e prendere il sole sulla Bürgeralpe (1267 m) o per esplorare attrazioni come l’Holzknechtland, il parco dei taglialegna. D’inverno, invece, il divertimento è assicurato da discese sulla neve, anelli di fondo e piste per slittini. 
 
Mariazell deve il suo nome a Magnus, un monaco benedettino che nel 1157 venne inviato a predicare in montagna e portò con sé una statua in legno della Madonna. All’improvviso un masso gli sbarrò la strada; Magnus chiese aiuto a Maria e la pietra si spaccò miracolosamente in due lasciandolo passare. Giunto in quota, il monaco mise la statua su un ceppo e le costruì attorno una “cella” che fungeva da cappella e da riparo. Da lì prese origine il santuario dove l’immagine della Madonna, sostituita più tardi da una statua romanica, viene oggi venerata come “Magna Mater Austriae“.

Sormontata da tre torri, la basilica quattrocentesca venne barocchizzata nel 1600 da Domenico Sciassia e altri artisti. Oggi Mariazell è un luogo d‘incontro per pellegrini dell'Est e dell'Ovest che  vengono al santuario per ammirarne, insieme alla statua mariana, l’altare d’argento nella Gnadenkapelle e la collezione di doni votivi e oggetti sacri; nel 1983 lo visitò anche papa Giovanni Paolo II.

Sebbene l'anno qui sia scandito da appuntamenti religiosi, non mancano eventi di segno più leggero come Bergwelle, il festival estivo di musica pop e alpina che si tiene a quota 1.300 m sulle rive del Bergsee con contorno di laser e fuochi d'artificio.

D'inverno l’appuntamento clou è il Mariazeller Advent, quando ai negozi del borgo si affiancano le bancarelle del mercatino natalizio; è l'occasione per comprare oggetti votivi e d'artigianato, dolci e liquori tipici in un‘atmosfera di grande fascino. Non a caso Mariazell è inserita nella Romantikstrasse che collega Salisburgo e Vienna; la strada attraversa alcuni dei paesaggi più idilliaci dell'Austria e incanta automobilisti e motociclisti.

Per gli appassionati di ferrovie storiche arrivare da St. Pölten con la Mariazeller Bahn è un'emozione in più; in servizio dal 1906, questo treno a scartamento ridotto, trainato d’estate anche da locomotive a vapore, percorre un bel tracciato di 85 km con un dislivello di 619 m; molto presto verrà dotato di moderne carrozze panoramiche.

Per ulteriori dettagli e informazioni sulla cittadina di Mariazell sfoglia il catalogo 2014.

Contatto