Navigazione Contenuto Temi in Austria

I balli e il valzer a Vienna

In nessun altro luogo al mondo i balli sono così solennemente romantici come a Vienna. L'atmosfera sognante di questo evento si prolunga ben oltre il ballo stesso, sia per gli austriaci che per gli stranieri, diffondendo in tutta la città un'aria festosa.

 © kaffeesiederball.at

La stagione invernale a Vienna prevede oltre 450 balli a cui partecipano 300.000 appassionati provenienti da tutto il mondo. Il cerimoniale segue un programma preciso, caratterizzato da una nota davvero unica e particolare. La passione dei viennesi per il ballo di carnevale risale al XVIII secolo: indossare maschere e costumi era cosa riservata ai nobili in contesti privati.

Per amore di uguaglianza, l'imperatore Giuseppe II aprì a tutti gli eventi danzanti che si tenevano nei saloni delle feste della Hofburg. In questo modo i viennesi ebbero modo di assistere a usi e costumi di queste feste, mantenendoli inalterati fino ai giorni nostri: dress-code rigoroso, fanfara di apertura, ingresso delle debuttanti e dei debuttanti e la celebre esclamazione "Alles Walzer!" con cui viene dato il via alle danze, sequenze e ordine di esecuzione delle danze nonché cambi di musica oltre alla cosiddetta Mitternachtseinlage o spettacolo di mezzanotte, nella maggior parte dei casi una quadriglia, sono la prova di questo legame con il passato.
Unica nel suo genere è anche la Damenspende: così si definisce infatti un dono speciale destinato alle signore al momento del loro ingresso in sala.


Inizialmente, il valzer in quanto danza di coppia, scandalizzava, causava moti di indignazione per ragioni di morale. Il Congresso di Vienna (1814/15), convocato per dare un nuovo ordine all'Europa dopo le campagne militari napoleoniche, gli conferì uno status "presentabile". L'attività politica era accompagnata in larga misura dai balli tanto da dare vita al leggendario detto "Il Congresso danza!". Quel che si ballava al Congresso si rivelò alla fine molto più importante per l'umanità di qualsiasi decisione politica: il valzer viennese fu eletto re dei balli.

I movimenti circolari dei passi del valzer sono inebrianti e diffondono una gioia e un piacere intimi nelle splendide sale da ballo. Johann Strauß padre (1804 - 1849) che a buon diritto può rivendicare una certa supremazia su questo genere grazie a 152 riuscite composizioni, eseguiva con la propria orchestra questa entusiasmante musica da ballo, da Vienna fino a Londra.

Il celebre "Darf ich bitten?" ("Vuol ballare con me?") è la più bella espressione di invito per un ballo e fa battere forte il cuore. Nel momento della Damenwahl ("La scelta alle dame") - in questo caso sono le signore a invitare i cavalieri - anche gli uomini hanno la possibilità di sperimentare cosa si provi a essere il prescelto.

Molti dei balli che si svolgono a Vienna vengono oggi organizzati dalle associazioni delle diverse categorie professionali. Il Kaffeesieder-Ball - il ballo organizzato dai proprietari dei più celebri caffè della capitale - trasforma la Hofburg, grazie a un programma elegante e ricco di charme, nel più fastoso e festoso caffè danzante della città; i pasticceri offrono al proprio ballo una danza di dolci.

Per molti il Ballo dei Wiener Philharmoniker rappresenta il culmine non ufficiale della stagione dei balli; si tiene nei saloni del Wiener Musikvereins da cui viene trasmesso in tutto il mondo ogni anno il celebre concerto di capodanno. Il Ballo dell'Opera, che si svolge appunto all'Opera di Vienna, "nella più bella sala da ballo al mondo", è il ballo di Stato della Repubblica d'Austria e al tempo stesso il ballo ufficiale degli artisti dell'Opera di Stato di Vienna.


Per ulteriori informazioni
Ball der Wiener Philharmoniker - Ballo dell'Orchestra Filarmonica di Vienna
Wiener Opernball - Ballo dell'Opera di Vienna
Kaffeesiederball -
Zuckerbäckerball
Ballkalender - calendario dei balli