Navigazione Contenuto Temi in Austria

Cantare lo Jodel in Stiria

Gli Jodel della Stiria sono melodiosi come una canzone o rumorosi come un grido. Basato sul suono di sillabe onomatopeiche, questo canto possente esercita un grande fascino ovunque e invoglia chiunque a tentarne l’esecuzione.

 © Steirisches Volksliedwerk
Håi-hudiridi-dia-hudirididia-håidladi-Ålm! Nel 1893 fu pubblicato un appello affinché si realizzasse una raccolta delle grida di giubilo e canti jodel tipici della Stiria: l'eco suscitata fu di tale portata da favorire la scoperta di un tesoro della cultura e della vita contadine. Questa tradizione arcaica e artistica al tempo stesso si rivelò essere uno stimolo per la musicalità austriaca tante che influì su compositori come Gustav Mahler, Richard Strauss ed Ernst Krenek.


Lo Jodeln è una delle più antiche forme di comunicazione di sempre e, probabilmente, la più alta in termini di tonalità da raggiungere con l'uso della sola voce. Nomi come Almschrei o Viehruf (richiamo dell'alpeggio o per il bestiame) ne connotano la funzione comunicativa, tra i monti, da una fattoria all'altra, da una baita a un'altra e tra le valli. Grazie all'alternarsi continuo tra voce di petto e di testa e al ricorrere costante della "I", di tono particolarmente elevato e insistente, lo Jodel è in grado di colmare grandi distanze. Attira l'attenzione di coloro ai quali è destinato che a loro volta rispondono. Anche il bestiame reagisce a un tale richiamo, quantomeno con cenni del capo che fanno risuonare i campanacci appesi al collo trasformandoli in segnali sonori per pastori e malgari.

Lo Jodel a più voci è letteralmente da brividi. I cantanti stanno in piedi in cerchio, uno introduce il tema, con voce alta e chiara. Le altre voci si smorzano, entrano insieme o fanno da contrappunto: con sillabe e suoni che si oppongono energicamente gli uni agli altri e con ritmiche paragonabili ad un'ascensione in montagna e a una discesa a valle. Al momento dell'accordo finale si raggiunge ancora una volta il picco più alto, nella limpida e cristallina gioia dell'esultanza, fino alla "grande gioia dell'alpeggio (Hochgefühl der Alm) poiché molti canti Jodel si concludono proprio su questa parola.

Si tratta di un canto dotato di forza e che assorbe completamente: cantare lo Jodel consente di immergersi in una vibrante oscillazione e tutto il corpo e la persona si abbandonano a una piena armonia meditativa. Le note rappresentano solo un punto di riferimento impreciso. Ciò che conta è essere pronti e predisposti all'ascolto reciproco del canto e dei richiami e dimostrarsi collaborativi infondendo tutta la forza del proprio respiro. Chiunque osi essere naturalmente rumoroso e velatamente silenzioso, può cantare lo Jodel.

Per ulteriori informazioni
Corso di Jodel presso il Gasthaus 

Steirisches Volksliedwerk (associazione della Stiria per il canto popolare)
Österreichisches Volksliedwerk (associazione austriaca per il canto popolare)