Navigazione Contenuto Temi in Austria

Le maschere tirolesi intagliate

In nessun altro luogo, usi e costumi quaresimali sono tanto numerosi e ricchi di varianti come in Tirolo, dove grazie a splendidi costumi e a maschere fantasiose, intagliate a mano, si dà l'addio alla stagione invernale.

 © Melitta Abber
Sontuoso è la definizione giusta per la sfilata di Carnevale di Imst (Imster Schemenlaufen), il cui allestimento e organizzazione richiedono l'impegno e la gioia di vivere di tutta una città e lunghi mesi di lavoro. 900 uominivi partecipano attivamente, saltellando, facendo balzi, rumore e musica, in uno spettacolo letteralmente da brividi. Le figure sono riprese dalla tradizione e i costumi ricchi e costosi: abiti di carnevale, parrucche, maschere, guanti e cappelli sono requisiti imprescindibili.


Allo spegnersi dell'ultimo tocco del mezzogiorno della domenica si compone il curioso corteo. Le maschere Spritzer, Sackner e Kübelemajen spianano la strada alle altre figure, allontanando il pubblico con spruzzi d'acqua e con tamponi pieni di polvere. Le streghe irsute, facendo ondeggiare le lunghe gonne e le trecce, sollevano le scope sopra la testa e accompagnano la loro danza con un urla stridule. A questo punto entrano in scena Roller e Scheller, i protagonisti di questo folle corteo. Con un alto ornamento sul capo, i due danzano insieme il "Gang'l" - facendo risuonare aritmicamente i grandi campanelli. Quando si ode il "G'schall" (composto da otto campane da mucca fatte a mano e fissate ai fianchi) e anche le campanelle del Roller, dal suono argentino e tremulo, tutti trattengono il fiato e, nella sfilata carnevalesca, si diffonde un'atmosfera solenne.

Lo sguardo è attratto dalle maschere, opere d'arte di alto valore espressivo e figurativo. Sono semplicemente belle: la mascolinità matura e pregnante dello "Scheller" con la sua pelle più scura, la barba e le folte sopracciglia crea un interessante contrasto con la limpida e giovanile grazia del "Roller" dalle guance rosee, la bocca sorridente e gli occhi dai tratti femminili. Spesso, in qualità di simbolo del vecchio inverno contrapposto alla giovane primavera, questi giochi tra maschere fanno riferimento al piacere giocoso di epoca barocca e alle mascherate della Chiesa e della nobiltà, poi riprese da borghesi e contadini.

In nessun'altra regione austriaca questa tradizione è portata avanti con tanta passione come in Tirolo: sia che si tratti di Matschgerer e Muller tra Innsbruck e Hall, di Telfer Schleicherlaufen, di Fisser Blochziehen, di Axamer Wampelerreiten o di Nassereither Schellenlaufen. Tutte queste sfilate o cortei hanno un proprio decorso, una speciale modalità rappresentativa del braccio di ferro e della sfrenatezza e anche le proprie figure particolari. Tutti indossano comunque maschere di grande effetto e costumi debordanti.


Manifestazioni
Mullen und Matschgern in den Martha-Dörfern
Schemenlaufen in Imst 
Fasnacht Nassereith
Fisser Blochziehen
Telfer Schleicherlaufen
Axamer Wampelerreiten

Musei 
Haus der Fasnacht in Imst
Telfer Heimat- und Fasnachtmuseum Noaflhaus
Tiroler Landesmuseum - Volkskunstmuseum

Corsi di intaglio
Geisler-Moroder
Schnitzschule Elbigenalp