Navigazione Contenuto Temi in Austria

Burgenland: architettura da scoprire

Attraversando il Burgenland, il vino non rappresenta un semplice incontro di passaggio. Come pure le moderne aziende vinicole, pronte ad accogliere il visitatore non solo con il loro nobile nettare, ma anche con la loro elegante architettura.

Hillinger Winery © Michael Sazel
Hillinger Winery © Michael Sazel
 © Esterhazy Betriebe GmbH
© Esterhazy Betriebe GmbH
Lockenhaus Castle © Burgenland Tourismus, Lois Lammerhuber
Lockenhaus Castle © Burgenland Tourismus, Lois Lammerhuber
Mole West © Burgenland Tourismus
Mole West © Burgenland Tourismus
Forchtenstein Castle, Burgenland  © Österreich Werbung / Markowitsch
Forchtenstein Castle, Burgenland © Österreich Werbung / Markowitsch

“Architettura vinicola” nello splendore della natura

Un tour attraverso i vigneti del soleggiato Burgenland è un puro viaggio dei sensi – sia per gli amanti del vino che per gli appassionati di architettura: da anni un numero in continua crescita di vignaioli si è votato a uno stile architettonico che presenta l'arte secolare degli edifici delle aziende vinicole in un'ambientazione moderna ed esteticamente elegante dimostrando quindi quanto possa essere riuscita la simbiosi tra vino architettura.

Il podere Hillinger conquista il visitatore anche grazie allo spettacolare stile con cui è stato realizzato, integrandosi tuttavia perfettamente nell’ambiente: per sfruttare i vantaggi offerti dal clima terrestre, gran parte dell'edifico è stato inglobato in profondità nel pendio e circondato dai vitigni. La parte visibile con la lounge di forma cubica dedicata alla degustazione poggia su un puntello sottile dando così la sensazione che l’edificio “si libri” nell’aria; attraverso l'ampia finestra panoramica lo sguardo spazia lontano, sui vigneti e sul Leithagebirge. Dovunque sia stato possibile, la natura è entrata a fare parte del progetto. In tal senso, otto cupole trasparenti, di forma piramidale, lasciano oltrepassare la luce naturale nella sala di produzione sotterranea, una delle più moderne in Europa.

Molte aziende agricole tradizionali non sono state ricostruite, bensì artisticamente ampliate – come ad esempio il podere Heinrich a Gols. Nonostante l'estensione, lo spazio adibito alla produzione trasmette una certa leggerezza; la costruzione colpisce inoltre per i numerosi dettagli assolutamente geniali: l'ampia copertura sporgente del capannone amplifica le superfici all'aperto destinate allo stoccaggio e alla lavorazione comunque protette da agenti atmosferici; il ricircolo naturale dell'aria riduce i picchi di temperatura all’interno.

Un vino delizioso, un’architettura sorprendente, un vista mozzafiato

Per coloro che non fossero immediatamente interessati alla degustazione degli eccellenti vini del Burgenland apprezzati a livello internazionale, è possibile godere di tutta una serie di affascinanti alternative in cui l’architettura contemporanea è il filo conduttore: il grandioso edificio in vetro, di forma cubica, noto con il nome di "Mole West", si affaccia direttamente sulla sponda del lago di Neusiedl e viene completamente lambito dall’acqua. L’ampia terrazza è totalmente inondata dal sole come pure l’area interna del locale orientata verso meridione che, in caso di necessità, viene riparata dalla luce attraverso un’apposita membrana che si adatta alla costruzione. Sia dall’interno che all’esterno è possibile godere di una vista spettacolare sul grande lago di steppa, fino a perdere lo sguardo nell’orizzonte.

 Pernottare nel Burgenland: innovazione o nostalgia per i tempi andati?

Dopo una giornata intensa, prima o poi arriva il momento del riposo… e anche in questo caso la scelta diventa ardua: meglio un design moderno come per la Wohnothek am Ratschen oppure la tipica architettura della Pannonia come ad esempio nelle attività dell’associazione Pannonisch Wohnen? Entrambe le possibilità hanno un proprio fascino: nel primo caso, un’arte di abitare innovativa, in forma di piccole case-vacanza cubiche realizzate con concezione ecologica, gli interni in stile loft e come materiale molto legno ovunque; nel secondo caso, invece, lo charme carico di nostalgia di travi massicce, di opere murarie elaborate e di pareti intonacate di bianco.

Un esempio particolarmente interessate di architettura moderna integrata negli edifici tradizionali tipici della Pannonia è anche la sala da concerti Franz Liszt di Raiding: in fase di progettazione la piccola e semplice casa natale del compositore è stata anch’essa fusa nella nuova concezione architettonica come pure la struttura urbana. Con le sue superfici candide e lineari, questo edificio simmetrico e discreto, si distende senza soluzione di continuità nell’ambiente circostante; grandiose specchiature in vetro nello spazio a pianterreno rendono aleatoria qualsiasi separazione tra aree interne ed esterne.

La regione delle fortezze e dei castelli

Anche se ovunque “si respira” architettura contemporanea, vale assolutamente la pena visitare almeno uno dei castelli storici della regione – come ad esempio il castello di Forchtenstein, la rocca di Lockenhaus o il castello di Güssing. Il Castello Esterhazy è uno dei castelli barocchi più belli dell’Austria in cui – e come potrebbe essere diversamente – si coltiva una vite e un vigneto propri. E in questo modo il cerchio si chiude: un bicchiere di buon vino rosso, il meglio sarebbe un tipico Blaufränkisch, e tante, nuove impressioni e immagini nella mente.