Navigazione Contenuto Temi in Austria

Salisburghese: architettura da scoprire

Se a ogni città si potesse associare un gusto, allora Salisburgo potrebbe certamente essere… zuccherosa. E questo non solo perché la prelibatezza più nota della città - le Mozartkugel – sono realizzate con il più fine e raffinato nougat e marzapane, ma anche e soprattutto a motivo dell'ambientazione da favola della città barocca di Mozart. Ciononostante, colpiscono anche contrappunti architettonici dagli accenti moderni.

 © Gastein Museum
© Gastein Museum
 © Gerald Rihar
© Gerald Rihar
St. Martin Chalets © www.stmartinchalets.at
St. Martin Chalets © www.stmartinchalets.at
Leopoldskron Palace Salzburg © Schlosshotels & Herrenhäuser
Leopoldskron Palace Salzburg © Schlosshotels & Herrenhäuser
Museum of Modern Art Salzburg © Österreich Werbung / Diejun
Museum of Modern Art Salzburg © Österreich Werbung / Diejun
Mirabell Salzburg © Tourismus Salzburg
Mirabell Salzburg © Tourismus Salzburg
Mozart's Birthplace © Österreich Werbung/Diejun
Mozart's Birthplace © Österreich Werbung/Diejun
 © Salzburg Tourismus
© Salzburg Tourismus

Opere architettoniche di rilievo nel Salisburghese
Nelle anguste Gassen (i vicoli) del centro storico di Salisburgo, che sono Patrimonio Mondiale dell’Umanità, si percepisce distintamente il carattere di una città cosmopolita dal punto di vista culturale. Nella Getreidegasse in special modo: qui sorge la casa natale del figlio più famoso di questa città, Wolfgang Amadeus Mozart.

Una tipicità speciale della città di Salisburgo sono le numerose "Durchhäuser": si tratta di antichi passaggi o corridoi attraverso i quali si attraversano le abitazioni riducendo quindi il tragitto da percorrere. Con questo stratagemma si arriva quindi comodamente al Duomo e all’omonima piazza. In questa cornice, durante il Festival di Salisburgo, si tengono ogni anno le rappresentazioni dello "Jedermann" di Hugo von Hofmannsthal – il momento culminante dell’estate culturale da un punto di vista sociale.

La voce che chiama Jedermann risuona dalla Fortezza Hohensalzburg che troneggia, maestosa, sopra la città dall'alto del Mönchsberg. Si tratta della più grande fortezza europea perfettamente conservata. In posizione altrettanto esposta anche se assolutamente in contrapposizione a quest'ultima da un punto di vista architettonica, è il contemporaneo Museum der Moderne Mönchsberg. È sufficiente uno sguardo al Mönchsberg per individuare immediatamente la simbiosi onnipresente tra tradizione e modernità: da un lato la fortezza, a testimonianza della storia dell'architettura medioevale; dall'altro il museo, immagine ed espressione dell'architettura moderna, grazie alle forme, semplici, chiare e lineari.

Una meta da sogno per i romantici
Presto o tardi ci si imbatterà in uno dei più fiabeschi e favolosi castelli d'Europa: il Castello Mirabell con la sua sontuosa Sala dei Marmi che rientra tra le più belle sale al mondo per la celebrazione dei matrimoni, una meta da sogno per i romantici. Anche il Castello Leopoldskron, grazie all'incantevole posizione sulle sponde di un piccolo lago, è stata la location di un celebre musical: alcune scene di “Tutti insieme appassionatamente” sono state infatti girate proprio in questo luogo. Chi conosce il castello e i suoi dintorni non fatica a capire il perché.

 “Ali” gigantesche di vetro e acciaio
Se ci si allontana di circa 200 metri da questo romantico “palcoscenico”, ci si trova proiettati in un mondo completamente diverso: l’ultra-moderno e spettacolare Hangar 7, un oggetto di celebrazione del prestigio di Dietrich Mateschitz, il proprietario di "Red Bull". L'Hangar è molto più che uno spazio espositivo per aerei storici e pezzi da esposizione. Visto dall'esterno appare come una gigantesca ala che, nonostante le 1.200 tonnellate di acciaio e le 380 di vetro speciale, sembra librarsi leggero e dinamico nell’aria. All’interno dell’Hangar si dischiude un'immensa volta celeste, nella quale volteggiano tecnica, arte ed entertainment, uniti tra loro in modo sorprendente.

Anche se è difficile separarsi da una città come Salisburgo, vale la pena di scoprirne la campagna. A meno di mezz'ora d'auto si raggiunge la deliziosa città di Hallein le cui stradine incantevoli, angoli romantici e abitazioni restaurate con grande cura sono un piccolo gioiello di architettura medioevale. Al museo dedicato ai Celti si impara molto sulla storia straordinaria legata all’estrazione del sale.

Opere architettoniche di rilievo negli universi montani
Anche nell'universo montano del salisburghese è possibile scoprire autentiche “specialità” architettoniche: il Grand Hotel de l'Europe di Bad Gastein rientrava, all’epoca della sua apertura all’inizio del XX secolo, tra i più grandi e moderni hotel dell’Impero austro-ungarico e tra i pochi hotel di gran lusso di quell'epoca. L'edificio emana ancora oggi tutto lo charme carico di nostalgia di quei tempi. Un'atmosfera completamente diversa, invece, è quella che si respira al St. Martin Chalet Resort di Lungau: i piccoli, graziosi chalet sono stati realizzati, nella massima cura e amore per il dettaglio, seguendo i dettami dell'architettura tradizionale. Ciascuna di queste splendide casette in legno è collocata al centro di un giardino di proprietà che, durante la stagione estiva, è coltivato a frutta, verdura ed erbe aromatiche.