Navigazione Contenuto Temi in Austria
close
Please choose your country:
Or choose your language:

Salisburgo: un magico inverno

Pacchetto con Salzburg Card 48 ore

- 2 notti inclusa prima colazione a buffet in molti alberghi scelti
- Ingresso gratuito, per una volta, in tutti i luoghi di notevole interesse della città per 48 ore
- Utilizzo gratuito dei mezzi di trasporto pubblici per 48 ore
- Riduzioni per manifestazioni culturali
- Agevolazioni per escursioni

Da € 109,- a persona


Offerta in dettaglio

Breve descrizione

Che Natale sarebbe senza mercatini? Senza le bancarelle con le loro bellissime palle di vetro per l’albero, senza le candele e gli oggetti di legno intagliati a mano, senza il profumo dei biscotti alla cannella, i cuori di Lebkuchen, il pan pepato, le mele al forno?

Ma i molti mercatini situati in ogni angolo della città, possono anche essere un filo rosso da seguire per scoprire le bellezze di Salisburgo. Un tracciato possibile è quello che parte dal più antico della città, il “Christkindlmarkt” sul sagrato del Duomo e l'annessa Residenzplatz - i suoi natali risalgono al Quattrocento - e arriva fino a quello allestito nella Fortezza di Salisburgo, la roccaforte che domina la città. Qui, affacciati su un bellissimo panorama si tengono, dal 30 novembre al 23 dicembre, concerti di musica classica e dell’Avvento.

Altro must è la “Magia dell’Avvento” nel Castello di Hellbrunn, alle porte della città: un percorso illuminato dalle fiaccole condurrà fino alla residenza arcivescovile, e lì si potrà ammirare il gigantesco calendario dell’Avvento, che ricopre ogni anno la facciata. Già si diceva dei concerti alla Fortezza.

Facile immaginare però, che la città natale di Mozart, abbia anche molte altre iniziative di questo genere. Il pendant invernale al rinomato Festival di Salisburgo è la Settimana Mozartiana (in programma dal 24 gennaio al 3 febbraio), che si fregia di interpreti di spicco, come il direttore Daniel Barenboim e il pianista András Schiff, e luoghi di esecuzioni altrettanto eccezionali, come il Mozarteum e il Grosses Festspielhaus.

Vale anche la pena fermarsi ad ascoltare “I canti davanti al Duomo” interpretati da cori locali. Oppure, tutta la famiglia insieme appassionatamente, può cimentarsi in volteggi sulle note trasmesse dalla pista di pattinaggio “Mozarteis”. Passato poi il Natale, la città e la musica cambia pelle.

La notte di Capodanno diventa high tec. Installazioni luminose trasformano la Residenzplatz in una grande pista da ballo: la Dj music si alterna con i ritmi latini, per salutare poi, però, tutti insieme, al ritmo del tradizionale walzer “Sul bel Danubio blu”, il nuovo anno.

E per chi non sa ancora cosa mettere per le molte occasioni che Salisburgo offre, la soluzione è semplice: concedersi un pomeriggio di shopping nei tanti negozi di abiti tradizionali che si trovano in città. Già perché i famosi Dirndl per le signore, e i completi tradizionali per i signori, sono assurti qui a vero e proprio status symbol, adatti, a secondo della stoffa e del taglio, a ogni occasione.

Contatto

Indietro alle offerte