Navigazione Contenuto Temi in Austria
close
Please choose your country:
Or choose your language:

Specialità culinarie nei tipici rifugi sulle piste

Atmosfere autentiche caratterizzano i rifugi tipici che si incontrano sulle piste, luoghi in cui l'accento è posto più sull'aspetto conviviale che sull'eleganza.

 © Tirol Werbung

Secondo un'antica tradizione montana e degli escursionisti, quando si supera il limite della vegetazione si è autorizzati a “dare del tu” a tutti e, del resto, nella calda e accogliente atmosfera di una Stube non sono ammessi timori reverenziali: si è più portati a stare gli uni vicini agli altri, nel caso gli spazi siano ristretti, e si scambiano volentieri due chiacchiere con i vicini di tavolo ai quali certamente qualcosa accomuna: il buonumore dopo una perfetta giornata di vacanza sulle piste, umore che migliora ulteriormente alla prospettiva di un pasto delizioso.

Molti di questi rifugi propongono le proprie specialità, che sono poi il motivo per il quale i turisti ritornano. Alla Edelweißhütte sulla Bürgeralpe a Mariazell  sono certamente i canederli caserecci serviti con i crauti oltre al fantastico dolce di semolino (Grießauflauf) servito con salsa di fragole, due prelibatezze che attirano gli sciatori al locale del gestore "Pfanni". I cento metri a piedi che separano la pista da questo rifugio in posizione idilliaca si percorrono volentieri al solo pensiero di queste delizie.

Al Bründlstadl am Hochkönig, i sostanziosi e ricchi Kasnockengnocchetti fatti in casa e cotti al forno ricoperti di formaggio – vengono serviti in enormi padelle tradizionali. Per evitare poi che queste delizie per il palato possano risultare pesanti allo stomaco, spesso nei rifugi viene proposto, a fine pasto, un digestivo noto tradizionalmente come "Verdauungsschnapserl" – una definizione graziosa per grappe raffinate dall'aroma fruttato che riscaldano anima e corpo scivolando dolcemente lungo la gola.

Il rifugio Unterwirthütt'n a Bad Kleinkirchheim è uno dei più recenti e vanta al tempo stesso una certa tradizione: gli sciatori raggiungono direttamente il bar all’aperto in cui è possibile sostare piacevolmente sulla tipica terrazza, respirando a pieni polmoni l’aria montana. Realizzato, secondo gli antichi dettami, con legname vecchio, il rifugio Unterwirthütte è sinonimo di accoglienza e qualità tipiche della Carinzia. Tutto quanto giunge sulla tavola è prodotto nella fattoria di proprietà. Golosi e buongustai potranno ritenersi pienamente soddisfatti. Davanti a un piatto di Kletznnudel fatti in casa con cannella, zucchero e burro fuso ci si può letteralmente sciogliere.

Ammirare l'alba ad una quota di 2.130 metri di altezza, fare colazione con prelibatezze regionali come il Brösl, il Sura Kees (formaggio a latte coagulato tipico della regione) o le Bratkartoffel (patate al forno): si inizia così la giornata nel migliore dei modi al ristorante montano Schafberghüsli sulla ferrovia di montagna Gargellen nella regione di Montafon nel Vorarlberg.

Alla Garnitzenalm sul Nassfeld in Carinzia, l’Italia è poco lontana ma i suoi influssi si percepiscono in modo intenso nel menu. Il gestore di questo rifugio ha saputo coniugare in modo sublime la cucina tipica della Carinzia con le contaminazioni italiane. Sia che si tratti di Kasnudeln o di penne all’arrabbiata, l’appetito vien mangiando, ospitati in uno dei più grandi solarium di tutta la Carinzia.