Please choose Language or Country
or

Immergiti nelle foreste più belle dell'Austria

Il bosco con i suoi profumi e rumori fa miracoli. Ma cos'è che porta anche gli spiriti inquieti più frenetici tra abete bianco, ontano nero, faggio rosso a trovare un equilibrio? E dove sono i più bei boschi dell'Austria?

 

Un respiro pieno di bosco

Occhi chiusi, un respiro profondo, il profumo di terra fresca e muschio umido nel naso. La luce del sole luccica attraverso il fogliame come un tessuto di pizzo delicato e getta un'ombra giocosa sul terreno. Attorno a un ronzio e tubare nell'aria, il cinguettio eccitato risuonava incessantemente dalle cime degli alberi. Mettiti in contatto con la natura, avvicinati il più possibile. E forse anche a te stesso? Tutto è possibile. Nei boschi, il tempo ha un battito diverso. Questo attaccamento alla foresta può essere sperimentato in diverse regioni - come l'Almtal in Alta Austria - e gli hotel con programmi WALDNESS® appositamente sviluppati.
  • in the forest © Österreich Test / Susanne Einzenberger in the forest © Österreich Test / Susanne Einzenberger

Il bosco, fonte di energia

Gli alberi sono dei gran chiacchieroni. Siccome comunicano tra loro attraverso gli odori e un sofisticato sistema di radici sotterranee, camminando nel bosco non te ne accorgi. D’altro canto, se comunicassero con la parola, sarebbe davvero un gran trambusto, visto e considerato che la metà dell’Austria è popolata proprio di alberi. L’apparente silenzio del bosco, invece, favorisce la riflessione, il raccoglimento.  Se vuoi riprendere fiato o anche semplicemente rallentare il passo, è nel bosco che puoi fare di nuovo il pieno di energia. Non appena ti inoltri nel folto del verde, inspira profondamente tutti gli odori della natura e lasciati andare a un’esperienza sensoriale: guarda, tocca, ascolta, inspira... Non puoi farne a meno: il bosco vive, ti accoglie con la sua biodiversità e non puoi sottrarti al suo abbraccio. Ogni passo sul suo tappeto di aghi, ogni sguardo alle sue chiome trafitte dal sole, ogni fruscìo di felce o scricchiolìo di corteccia è per te un’iniezione di energia. Nel bosco uomo e natura sono tutt’uno. Un piccolo miracolo che si rinnova sempre e che fa sentire l’uomo profondamente legato alla terra, eppure intimamente libero. L’anima respira, l’autostima cresce e dal profondo un sorriso risale fin sulle labbra, spontaneamente.

Respirare nelle sei regioni boschive più belle dell'Austria

  • Waldviertel: il mistico Waldviertel nella Bassa Austria delizia con luoghi di potere, cascate, brughiere e foreste quasi infinite.
  • Stiria: lo stato federale più densamente popolato custodisce tesori di paesaggi forestali: dalla foresta ripariale a sud fino ai boschi di larici e cembri a quasi 2000 metri sul livello del mare.
  • Selva Boema: nel Mühlviertel dell'Alta Austria, la selva boema é una destinazione da non perdere. Particolarmente impressionante: la magica tranquillità.
  • Bregenzerwald: la regione del Vorarlberg è famosa per la combinazione di tradizione e modernità nell'architettura in legno e, naturalmente, per i siti naturali idilliaci.
  • Silberregion Karwendel: in alto nel Karwendelgebirge tirolese si trova una valle invasa da 2.200 aceri - un impressionante spettacolo naturale in tutte le stagioni.
  • Lungau: con una quota di boschi del 50%, il Lungau nel Salisburghese è perfetto per rallentare e immagazzinare nuova energia.
Forest trail © Österreich Test /  Loebl-Schreyer Forest trail © Österreich Test / Loebl-Schreyer

Dopo la quiete...segue la calma

Austria regno dei boschi
Quasi la metà della superficie totale dell'Austria è coperta da latifoglie e conifere. Il modo di vivere rilassato degli austriaci ha a che fare con questa ricchezza forestale? Dopo tutto, la foresta cresce in tutti gli stati federali, a perdita d'occhio: Stiria, Carinzia e Salisburgo guidano la classifica verde - ed anche Vienna ha oltre il 20% di superficie boschiva.

La foresta fa miracoli
L'interazione di tutti i sensi nel mezzo della foresta ci porta gli esseri umani a terra - e a terra. Questa frase probabilmente può farcela solo nei boschi, giusto? Comincia con la meravigliosa calma che tocca prima di tutto. Poi arriva la decelerazione, il tempo fuori dalla solita routine, il respiro nell'aria fresca. E poi il relax. Una passeggiata attraverso la foresta ravviva, rinfresca, ispira.

“In bosco, in riva di un lago o quando si scala una montagna si attivano i sensi che in città si dimenticano. Per esempio l’olfatto: percepire il profumo del bosco o gli odori della terra - è un dono che solo una vacanza in mezzo alla natura ti può dare.”

enjoying nature © Österreich Test / Maximilian Salzer enjoying nature © Österreich Test / Maximilian Salzer Marco Sammicheli, Design Curator e docente universitario di Milano

Tutto quello che si deve sapere sul bosco

in the forest © Österreich Test / Maximilian Salzer in the forest © Österreich Test / Maximilian Salzer

Profumo di bosco, alchimia o chimica?

Il bosco profuma di fresco, di terra, un po’ anche di muschio. Insomma, profuma di bosco, semplicemente. Come nasca però questo mix unico di essenze lo si è scoperto solo di recente, grazie a un gruppo di ricercatori di Innsbruck. Durante i loro studi, condotti con strumentazioni speciali, si sono imbattuti in un cocktail di armoniose combinazioni chimiche. Circa un terzo di queste si sono rivelate effimere e fin qui sconosciute.
 
forest around lake Egelsee © Österreich Test / Susanne Einzenberger forest around lake Egelsee © Österreich Test / Susanne Einzenberger

Forestbathing – immersione nel verde

„Shinrin-yoku“ è un’espressione giapponese e significa „immergersi nel bosco“. E’ l’ultima moda in fatto di wellness e sfrutta l’effetto terapeutico di colori, odori e suoni delle foreste. Pensa che bastano pochi minuti nella quiete, circondati dagli alberi, per abbassare la pressione sanguigna. Ancora meglio se si cammina a piedi nudi e si inspira profondamente.
 

Nessun risultato trovato!

  • 3--oesterreich-werbung-susanne-einzenberger © Österreich Test / Susanne Einzenberger 3--oesterreich-werbung-susanne-einzenberger © Österreich Test / Susanne Einzenberger
  • lake Berglsteinersee © Österreich Test / Maximilian Salzer lake Berglsteinersee © Österreich Test / Maximilian Salzer
  • mountain scenery © Österreich Test / Maximilian Salzer mountain scenery © Österreich Test / Maximilian Salzer
  • in the forest © Österreich Test / Maximilian Salzer in the forest © Österreich Test / Maximilian Salzer
  • forest around lake Egelsee © Österreich Test / Susanne Einzenberger forest around lake Egelsee © Österreich Test / Susanne Einzenberger
  • lake Berglsteinersee © Österreich Test / Maximilian Salzer lake Berglsteinersee © Österreich Test / Maximilian Salzer
  • lake Berglsteinersee © Österreich Test / Maximilian Salzer lake Berglsteinersee © Österreich Test / Maximilian Salzer
  • in the forest around lake Egelsee © Österreich Test / Susanne Einzenberger in the forest around lake Egelsee © Österreich Test / Susanne Einzenberger

Lo sapevi che gli alberi...

 
  1. …comunicano fra loro? Attraverso odori e segnali chimici, per esempio, si mettono in guardia vicendevolmente dai parassiti. Grazie alla simbiosi tra radici e funghi (micorriza), gli alberi si passano poi anche altre informazioni.
  2. …sono esseri socialmente attivi e si preoccupano dei propri vicini? Attraverso le radici, per esempio, apportano zuccheri anche alle giovani piante, nel caso in cui queste non ricevano il sole necessario a produrlo da sé.
  3. …hanno cura l’uno dell’altro? Quando crescono, in direzione del vicino sviluppano solo rami piccoli, così da non disturbarlo.
  4. …hanno memoria? Fanno bene attenzione al proprio habitat e immagazzinano dati, così da poter modificare atteggiamento al bisogno, per esempio nel caso di escursioni termiche.
  5. …hanno bisogno come noi di un sonno ristoratore? Si, anche gli alberi ogni tanto devono staccare la spina e, se crescono sotto una costante fonte luminosa, possono soffrire per la mancanza di sonno.

 

Tante altre curiosità sono offerte dal docu-film di Luc Jacquet „Das Geheimnis der Bäume“ (titolo originale „Il était une forêt“) su e con Francis Hallé, così come dal libro „La vita segreta degli alberi“ di Peter Wohlleben.

Thayatal © Nationalpark Thayatal / Rainer Mirau Thayatal © Nationalpark Thayatal / Rainer Mirau

Austria verde: 10 statistiche sui boschi

• 47,6% di superficie boschiva= 5,5 milioni di campi da calcio
• 3,4 miliardi di alberi
• 65 diverse specie di alberi
• circa il 25% dedicato alla conservazione della natura e del paesaggio
• 20% di alberi con foglie 
• 80% di conifere
• con il 61% l'abete rosso è la specie di albero più comune
• 48 parchi naturali
• 3 riserve della biosfera
• 6 parchi nazionali
 

Tutela delle bellezze naturali

Come uno dei paesi più boscosi d'Europa, l'Austria protegge i suoi preziosi tesori naturali in diversi concetti:
   
  • I preziosi paesaggi culturali sono usati nei parchi naturali
  • La cura della diversità biologica e culturale fa parte del programma nelle riserve della biosfera.
  • Parchi Nazionali sono dichiarate solo le aree ecologicamente più preziose - qui la conservazione della natura viene prima di tutto.

La biodiversità controlla l'ecosistema

Dalle regioni glaciali, foreste di montagna e valli fluviali a ovest ai laghi steppici ad est - i 6 parchi nazionali rappresentano i tipi di paesaggio più importanti in Austria. In queste regioni, tra l'altro, sono protetti gli habitat per la reintroduzione delle specie estinte di flora e fauna. Perché solo una biodiversità intatta consente di preservare i preziosi tesori ecologici della natura: l'acqua pulita e l'aria pura sono risorse preziose che l'Austria deve alla cura dell'ambiente naturale.

Specie dell'anno 2018

Un ragno con uova rosa, uno "scorpione" volante e una lumaca che mangia la nociva lumaca spagnola: queste sono le "Specie dell'anno 2018" scelte dalla Austrian Nature Conservation Union, sensibilizzando su certe specie o habitat che sono a rischio.
 

Nationalpark Kalkalpen © Franz Sieghartsleitner Nationalpark Kalkalpen © Franz Sieghartsleitner

I 3 parchi nazionali più boscosi

“"Pochissime persone sono consapevoli del ruolo che svolgono i muschi nella nostra natura. Sono corresponsabili del bilancio idrico nelle foreste e nelle zone umide e, come riserve idriche, fanno miracoli incredibili ".”

Moos-Experte Roman Türk © Roman Türk Moos-Experte Roman Türk © Roman Türk Univ.-Prof. i. R. Roman Türk, Präsident Naturschutzbund Österreich

Come funziona il muschio?

Wie funktioniert Moos?
  • Thayatal © Nationalpark Thayatal / Rainer Mirau Thayatal © Nationalpark Thayatal / Rainer Mirau
  • Il gatto selvatico © Nationalpark Thayatal / D. Manhart Il gatto selvatico © Nationalpark Thayatal / D. Manhart
  • Mandelstein, Waldviertel © Waldviertel Tourismus / www.ishootpeople.at Mandelstein, Waldviertel © Waldviertel Tourismus / www.ishootpeople.at
  • Morning in the Thaya valley © Nationalpark Thayatal / D. Manhart Morning in the Thaya valley © Nationalpark Thayatal / D. Manhart
  • Nebbia nel Parco Nazionale Thayatal © Nationalpark Thayatal / D. Manhart Nebbia nel Parco Nazionale Thayatal © Nationalpark Thayatal / D. Manhart
  • Wandern im oberen Waldviertel © Waldviertel Tourismus / www.ishootpeople.at Wandern im oberen Waldviertel © Waldviertel Tourismus / www.ishootpeople.at

Copyright immagine

Lo scopo principale dei due domini principali www.austria.info e www.austriatourism.com è la promozione di Austria come meta di vacanza.