Ricerca
    • Museo Albertina, Vienna
      media_content.tooltip.skipped

    Albertina, mostre ed esposizioni nel cuore di Vienna

    Quanti incontri si possono fare in un museo ….. e quanti viaggi attraverso gli sguardi dei grandi artisti.

    Il fondatore del Museo Albertina, duca Albert von Saxe-Teschen, amava collezionare paesaggi, in particolare di fine XVIII - inizio XIX secolo, come quelli della Sassonia di Adrian Zingg e allievi. Fra i pionieri della pittura paesaggistica fu, nel Rinascimento, il grande Albrecht Durer e da lui, attraverso Bruegel. Rembrandt e l’Età d’oro Olandese, essa si sviluppa tra visioni utopiche di luoghi arcadici, panorami urbani, vedute realistiche della natura nell’epoca dell’industrializzazioni, sublimi paesaggi di Caspar David Friedrich. Qui si inseriscono i romantici acquerelli di Jacob Alt e del figlio Rudolf, fedele vedutista di Vienna, di cui osservò e riprodusse tutti i mutamenti. A completare una rassegna di raro fascino il XX secolo, con le splendenti, cromatiche visioni di Emile Nolde e quelle più tormentate di Egon Schiele.

    Dal 17 settembre 2021 al 9 gennaio 2022

    La rivoluzione del primitivismo

    Una vita breve e travagliata quella di Amedeo Modigliani, segnata da eccessi e da uno stato di indigenza quasi incredibile da crederci oggi, considerato che le sue opere sono vendute per milioni di Euro. L'Albertina di Vienna dedica una retrospettiva al pittore livornese in occasione del centenario della sua morte. L'esposizione riunisce pezzi che provengono dalle principali collezioni private e dai musei di tutto il mondo.

    Scoprite di più
    Amedeo Modigliani, Young man with cap, 1918 Oil on canvas / Albertina, Vienna
    media_content.tooltip.skipped

    Jakob Alt - paesaggista di natura

    Il viaggio incantato nelle sale dell’Albertina, in cui si dispiegano i paesaggi urbani e bucolici visitati e vissuti dai maggiori artisti, riserva incontri stimolanti anche con personalità della pittura forse meno note al grande pubblico.

    Di una di queste, Jacob Alt (1789-1872), presente nel museo con un importante numero di opere, vale la pena raccontare. Iniziamo soffermandoci su uno dei suoi quadri, “Veduta dalla studio del pittore a Alservorstadt verso Dornbach” (1836), che ci appare simbolico e quasi un invito ad aprire gli occhi su quanto ci circonda. Lo studio, con tavolino da lavoro, sedia e cavalletto, ha la finestra aperta su di uno scorcio con eleganti architetture, cinte e accarezzate dal verde, immagine ispiratrice e presaga di altre vedute da lui ricreate

    Jakob Alt, view from the studio of the artist in the Alservorstadt towards Dornbach, 1836 / Albertina, Vienna
    media_content.tooltip.skipped

    Alt fu il capostipite di una celebre famiglia di pittori viennesi: pur essendo nativo di Francoforte sul Meno, nel 1811si trasferì a Vienna per continuarvi gli studi di pittura. Qui la sua fortunata carriera inizia con il lavoro alle nuove edizioni delle vedute cittadine di Carl Schutz, ma ben presto gli viene commissionata una serie tutta sua, “Pittoresche e notevoli vedute di diverse province della monarchia austriaca e dei Paesi vicini”, eseguita tra il 1813 e il 1820, e che ne perfeziona l’ autonoma formazione come pittore di paesaggi. 

    Jakob Alt, lake Grundlsee, 1817 / Albertina, Vienna
    media_content.tooltip.skipped

    Seguirono incisioni di contorno colorate, rappresentazioni di luoghi alpini e, poi, i 264 quadri realizzati - visitando i pittoreschi luoghi - sul tema “Danubio – vedute dalle sorgenti fino alla foce del Mar Nero”. Queste opere furono poi da lui trasferite nella nuova tecnica della litografia, “secondo natura e incise sulla pietra”. Anche l’Italia settentrionale e Roma, mete di altri viaggi di Jacob Alt, ispirarono i suoi acquerelli, ideali per fissare con tocco arioso e poetico le impressioni delle magnifiche vedute. Come quello che, nel 1817, aveva raffigurato Vienna con la guglia della sua cattedrale, vista in lontananza, come in un sogno.

    Carl Moll, view to the Danube Canal with the Augarten bridge, around 1900 / Albertina, Vienna
    media_content.tooltip.skipped
    media_content.tooltip.skipped

    Museo dell'Albertina

    Albertinaplatz 1,

    1010 Wien


    media_content.tooltip.skipped