Please choose Language or Country
or

I balli e il valzer a Vienna

In nessun altro luogo al mondo i balli sono così solennemente romantici come a Vienna. L'atmosfera sognante di questo evento si prolunga ben oltre il ballo stesso, sia per gli austriaci che per gli ospiti da tutto il mondo, diffondendo in tutta la città un'aria festosa.

A Vienna, sulle note del valzer

Sale colme di stucchi, colonne e cornici dorate, decorate da fiori e tappeti, dove le coppie, elegantissime, volteggiano sulle note del valzer. I balli di Vienna sono una delle magie dell'inverno austriaco. Non a caso la capitale del Paese è considerata la capitale dei balli: ogni anno qui se allestiscono ben 450.

La Stagione dei Balli inizia il primo giorno di Carnevale che in Austria è l’11 novembre. In questa data le scuole di ballo viennesi invitano a ballare il valzer lungo il Graben, nel centro storico. Un elemento imprescindibile nei balli è l’eleganza: quello più esclusivo, il Ballo dell'Opera, prevede abito lungo da sera per le signore e frac per i signori. Per non rischiare cadute di stile, niente orologio da polso, ma l’orologio da taschino dorato con catenina. Agli altri balli ai signori è consentito uno smoking o un abito nero con farfallino, ma mai la cravatta.

Il ballo dei balli è quello dell’Opera di Vienna, che si tutti gli anni l’ultimo giovedì prima del mercoledì delle ceneri. Tanti gli ospiti d’onore, dal mondo della cultura, dell’economia e della politica, nazionali e internazionali. Lo scenario è impareggiabile: la fastosa scalinata e l’atrio dell’Opera di Stato sono decorati da palme e da lussureggianti composizioni floreali, mentre migliaia di fiori ornano la sala da ballo.

Notevoli sono anche il Ballo di Capodanno alla Hofburg di Vienna, l’ex-residenza invernale della famiglia imperiale, il Ballo dell’Orchestra Filarmonica nella Sala dorata del Musikverein, quella che tutti conoscono per il Concerto di Capodanno, il Ballo dei Bonbon nel fastoso palazzo del Konzerthaus, sede dei Wiener Symphoniker, o il Ballo dei Caffettieri, l’unico ad aver luogo in tutte le sale della Hofburg, anche nelle sale Redoutensäle e nell’elegante attico con vista sulla Vienna notturna.

Ballo dell'Opera © Österreich Werbung / Hans Wiesenhofer Ballo dell'Opera © Österreich Werbung / Hans Wiesenhofer

Uno storico cerimoniale

La cerimonia più importante è l’apertura del ballo con la solenne entrata del Jungdamen- und Jungherrenkomitee, il gruppo di ragazze e ragazzi con le debuttanti in abito bianco, sulle note della Fächer-Polonaise. Un rito che termina con la frase “Alles Walzer”, con la quale si invitano tutti i presenti a scendere in pista.

Un momento festoso dei balli è la quadriglia del pubblico dopo mezzanotte che si danzava già nell’Ottocento. La più popolare è la “Quadriglia del Pipistrello” di Johann Strauss. È un maestro di ballo a spiegare come eseguire le complesse figure, ma non è raro che la quadriglia ed il seguente rapido galoppo si trasformino in un allegro caos, fonte di ilarità per tutti i presenti. Una cosa comunque è certa: a chi si era un po’ impigrito, la quadriglia ha ridato la voglia di ballare e a questo punto le danze sono assicurate fino alle cinque di mattina.

In tutti i balli viennesi anche il finale rispetta un rituale: la luce nella sala da ballo si attenua, la banda musicale intona la canzone di Ferdinand Raimund “Brüderlein fein, musst nicht gar so traurig sein“ e tutti i presenti si lanciano sulla pista per volteggiare un’ultima volta. La notte si conclude poi con una saporita gulashsuppe in uno dei caffè delle vicinanze o con un sostanzioso spuntino ad uno dei chioschi dei Würstel. Quale altra città europea può vantare una tradizione simile?

Johann Strauß padre (1804 - 1849) dedicò 152 riuscite composizioni a questa entusiasmante musica da ballo, e con la sua orchestra le suonò in tutta Europa, da Vienna fino a Londra.
  • يوهان شتراوس © Johann Strauss Konzerte يوهان شتراوس © Johann Strauss Konzerte
Neujahrswalzer © walz in vienna Neujahrswalzer © walz in vienna

I balli e il valzer a Vienna

Non sapete muovere i piedi seguendo il valzer? Niente paura, a Vienna trovate una soluzione rapida: numerose scuole di ballo offrono crash course di valzer. Una di queste è la tradizionale scuola di ballo Elmayer con la sua giornata fissa “Walzer-Jour-Fix” (tutto l’anno ogni sabato dalle 16 alle 17 in inglese) e la rinomata scuola di ballo Rueff con i suoi crash course di valzer. In ambedue i casi non è richiesta la prenotazione!

Per iniziare a muovere i primi passi
Walzer tanzen © Kulturverein Wiener Blut Walzer tanzen © Kulturverein Wiener Blut

Alles Walzer!

Il valzer: un ballo per tutti

Per amore di uguaglianza, l'imperatore Giuseppe II aprì a tutti gli eventi danzanti che si tenevano nei saloni delle feste della Hofburg. In questo modo i viennesi ebbero modo di assistere a usi e costumi di queste feste, mantenendoli inalterati fino ai giorni nostri: dress-code rigoroso, fanfara di apertura, ingresso delle debuttanti e dei debuttanti e la celebre esclamazione "Alles Walzer!" con cui viene dato il via alle danze, sequenze e ordine di esecuzione delle danze nonché cambi di musica oltre alla cosiddetta Mitternachtseinlage o spettacolo di mezzanotte. sche

Magiche atmosfere

Informazioni & contatti

Per informazioni contattate il team del
Servizio Informazioni di  Austria Turismo
Numero Verde 800 17 50 70
dalle ore 9:00 alle ore 13:00, oppure scrivete a vacanze@austria.info 

Cataloghi sull'Austria scaricabili

Pianifica le tue vacanze in Austria, consulta o scarica semplicemente i cataloghi che ti interessano.

Cataloghi sull'Austria

Newsletter

Registrati gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere informazioni, suggerimenti e consigli.

Iscriviti subito!

Copyright immagine

Lo scopo principale dei due domini principali www.austria.info e www.austriatourism.com è la promozione di Austria come meta di vacanza.