Please choose Language or Country
or
Home

Astro del ciel: storia di un successo mondiale

Nei luoghi legati alla storia delle origini del famoso canto di Natale, sono ancora vivi il ricordo e la storia.

La sera della Vigilia del Natale 1818, a Oberndorf vicino a Salisburgo, Joseph Mohr e Franz Xaver Gruber abbinano per la prima volta la melodia e il testo della canzone che risuonerà in tutto il mondo: sono molte le tappe che "Astro del Ciel" deve percorrere prima che il suo messaggio di pace e fratellanza possa diffondersi e raggiungere i confini estremi del mondo.


 

Astro del ciel - Oberndorf

La chiesetta di "Astro del Ciel" © Tourismus Salzburg GmbHLa chiesetta di "Astro del Ciel" © Tourismus Salzburg GmbH

Qui la canzone risuona per la prima volta. Non lontano dalla città di Salisburgo si trova Oberndorf. Qui, in mezzo alle dolci colline sorge la Cappella commemorativa di Stille Nacht il luogo storico dove nell’anno 1818, nella Chiesa di San Nicola, risuona per la prima volta il canto di Natale "Astro del ciel" („Stille Nacht“). La storia delle sue origini è stata redatta di propria mano dal compositore Franz Xaver Gruber. E questo è un bene, perché chissà quali leggende e miti avrebbero continuato a circolare sulle sue origini e gli autori?

Chi ai nostri giorni giunge a Oberndorf, si accorge ben presto della significatività del luogo: dal quartiere di Stille Nacht al Museo di Stille Nacht e alla Cappella Commemorativa di Stille Nacht - tutto gira intorno alla famosissima canzone di Natale. La Chiesa appena eretta era stata consacrata nel 1798, ma dopo poco venne chiusa al pubblico a causa dei danni provocati da un’inondazione. Nel 1897 e nel 1899 due piene investirono la chiesa che dovette essere abbattuta nel 1906. Al suo posto venne eretta negli anni 1930 - 1936 la Cappella dell’Astro del Ciel (Stille-Nacht-Kapelle). L’arredo originale della Chiesa di San Nicola poté tuttavia essere recuperato e integrato nella Cappella.  

Astro del ciel - Mariapfarr

  • Astro del ciel - Mariapfarr, Salisburghese © SalzburgerLand Tourismus /  Paulk Astro del ciel - Mariapfarr, Salisburghese © SalzburgerLand Tourismus / Paulk

Radici e ispirazione di Joseph Mohr. La storia del famoso canto di natale inizia nel inverno 1816 a Mariapfarr nel Lungau; sono tempi bui, tempi di sofferenza e privazioni: le Guerre Napoleoniche hanno devastato per decenni il continente europeo, le persone non desiderano altro che serenità e pace. Su questo sfondo, Joseph Mohr scrive nel 1816 la poesia „Stille Nacht! Heilige Nacht!“ in lingua tedesca.

Per il giovane Mohr il servizio da svolgere nel piccolo comune del Salisburghese è un compito abbastanza arduo. Ma i suoi modi affabili – a quell’epoca un fatto non comune tra il clero – gli sono utili per conquistarsi la fiducia dei paesani. Egli parla al cuore della gente e comprende il loro anelito di speranza in un’epoca tormentata. Forse è proprio quest’anelito a ispirargli la poesia dolce, sommessa: la connessione tra la storia di Natale che si era svolta in una „Notte silente“ e il profondo desiderio di conforto e fiducia.

Lo sapevi che....

  • …ogni anno viene trasmessa live in Audio-Stream su internet il 24 dicembre la celebrazione commemorativa di Astro del Ciel a Oberndorf?

  • …in Austria ci sono ben 10 musei "Astro del ciel"?

  • …nel Zillertal, in Tirolo, la "casa Strasser" è diventata un museo? Da qui, la famiglia Strasser ha portato la canzone in tutto il mondo.

  • …la storia di questa canzane si può vedere sotto forma di rappresentazione storica a Hochburg sull'Ach, luogo di nascita di Franz Xaver?

  • ....Astro del ciel è stata tradotta in più di 300 lingue e dialetti?

Astro del ciel - Arnsdorf

Il Museo “Stille Nacht Museum” nella scuola elementare di Arnsdorf © Stille Nacht GesellschaftIl Museo “Stille Nacht Museum” nella scuola elementare di Arnsdorf © Stille Nacht Gesellschaft

Nasce la melodia di Franz Xaver Gruber. A Arnsdorf vive Franz Xaver Gruber, che vi si era trasferito nel 1807 dall’Alta Austria. E’ un insegnante che crede nella sua missione, ma il suo grande amore è la musica. Ma gli allievi sono pochi – molti ragazzi non vanno a scuola per dare una mano ai genitori nei lavori nelle masserie. Per questo l’insegnante ha tempo di lavorare come sagrestano e organista nel vicino villaggio di Oberndorf. Qui incontra e diventa amico del sacerdote Joseph Mohr. Questi rimane colpito dal talento musicale di Gruber. Il 24 dicembre 1818 gli chiede di comporre una melodia per la sua poesia. Gruber scrive la musica il giorno stesso.

Nella vecchia scuola elementare di Arnsdorf è stato aperto il Museo di Stille Nacht (Astro del Ciel). Salendo per alcuni scalini scricchiolanti si raggiunge il primo piano con le stanze in cui Franz Xaver Gruber visse con la sua famiglia. Il piccolo borgo vicino a Oberndorf per secoli ha goduto di una certa fama: la situazione economica e le prospettive della regione lasciavano a desiderare – creando così i presupposti per un luogo di pellegrinaggio fiorente. La scuola di Arnsdorf è stata conservata nel suo stato originale.    

Astro del ciel - Fügen im Zillertal

Il Museo “Stille Nacht Museum” a Fügen © Heimat- und Museumsverein FügenIl Museo “Stille Nacht Museum” a Fügen © Heimat- und Museumsverein Fügen

Gli inizi di un viaggio musicale intorno al mondo. Non si sa nulla dell’impatto che ebbe la canzone sulla gente presente al suo debutto alla Vigilia di Natale del 1818. Forse sarebbe stata ben presto dimenticata se non fosse mancato l’organo: per la progettazione dell’organo si chiamò dal Tirolo il costruttore di organi Karl Mauracher. Questi, durante i suoi soggiorni a Oberndorf, si rese conto della singolare qualità del Canto di natale. Tornando a Fügen nella Zillertal tirolese, portò con sé lo spartito, dove ben presto la canzone conquistò i cuori di tutti.

Meraviglia che in un periodo in cui le novità si diffondevano con molta lentezza, „ Astro del Ciel” si sia diffuso così rapidamente in tutto il mondo partendo da una valle isolata come la Zillertal. Ma in tutto il Tirolo vivevano allora numerose famiglie di commercianti che viaggiavano in tutto il mondo e che durante i loro viaggi tenevano anche dei concerti. In particolare intorno al 1820 erano famose le famiglie Rainer di Fügen e Strasser di Laimach. Non sappiamo se nel loro repertorio vi fosse sin dall’inizio „Astro del Ciel". E’ però attestato che la canzone venne presentata dalla famiglia  Strasser a Lipsia. Poco dopo venne pubblicata per la prima volta in un quaderno di musica con il titolo di „Vier ächte Tyroler Lieder“.

Astro del ciel - Hallein

Hallein © SalzburgerLand Tourismus / Kathrin GollacknerHallein © SalzburgerLand Tourismus / Kathrin Gollackner

Il luogo della vocazione di Franz Xaver Gruber. Il desiderio più profondo dell’allora 47nne insegnante Franz Xaver Gruber di dedicarsi completamente alla musica, si realizzò nel 1835, con la nomina a organista della Chiesa Parrocchiale di Hallein. Oltre al lavoro di sagrestano egli poté dedicarsi anche alla sua vasta attività di compositore, creando tutta una serie di opere di musica sacra.   

Ad Hallein Franz Xaver Gruber scrisse il 30 dicembre 1854 le „Autentiche motivazioni per la composizione del Canto di natale“: in questo scritto mise in chiaro la paternità e l’origine del testo e della melodia di „Astro del Ciel” sfatando tutte le supposizioni errate, come per esempio che la canzone fosse nata nella Zillertal o fosse stata composta da Michael Haydn. Franz Xaver Gruber morì di vecchiaia nel 1863 ad Hallein, dove aveva raggiunto una certa agiatezza, stimato da tutti

Di fronte alla Parrocchiale di Hallein si trova il nuovo Museo di Stille Nacht, che verrà inaugurato il 27 settembre 2018: vi saranno esposti la documentazione completa sul canto di natale, la chitarra di Joseph Mohr e oggetti di arredamento provenienti dall’abitazione di Gruber, inoltre scritti autografi e lo scritto „Authentische Veranlassung“. Franz Xaver Gruber ha vissuto per 28 anni in questa casa come sagrestano.

Astro del ciel - Salisburgo

  • Marcatino di Natale a Salisburgo © SalzburgerLand Tourismus / Achim Meurer Marcatino di Natale a Salisburgo © SalzburgerLand Tourismus / Achim Meurer

Infanzia e gioventù di Joseph Mohr. Joseph Mohr nasce l’11dicembre 1792 come figlio illegittimo nella città di Salisburgo, che è sede vescovile. Cresce in un ambiente poverissimo, ma trova nel Vicario del Duomo, Johann Nepomuk Hiernle, una persona che comprende il suo talento e lo sostiene. Nelle classi medie e poi nel Ginnasio Accademico Mohr è uno degli studenti più brillanti. Grazie al suo talento musicale entra nel 1807 nel coro del monastero benedettino di San Pietro – una formazione eccellente per Mohr che  all’epoca ha 15 anni. Successivamente studia teologia presso il Regio Liceo di Baviera a Salisburgo ricevendo l’ordinazione a sacerdote nel Duomo di Salisburgo nel 1815.  

Oggi si svolgono a Salisburgo visite della città aventi a tema „Astro del Ciel” che, tra l’altro, fanno visitare la Steingasse, il Duomo di Salisburgo, il Seminario a Piazza Makart, il monastero benedettino di San Pietro e l’Università di Salisburgo con l’Aula Magna. All’epoca di Mohr, l’attuale Università era sede del Ginnasio Accademico. Il celebre Carillon di Salisburgo nella città vecchia ogni 24 dicembre suona alle ore 7.00, 11.00 e 18.00 le note di „ Astro del Ciel”, mentre nelle chiese si canta durante la messa di Natale la versione originale.

Stille-Nacht-Ort Hochburg-Ach

Casa della memorioa di Franz Xaver Gruber © Österreich Werbung / Bernhard HartlCasa della memorioa di Franz Xaver Gruber © Österreich Werbung / Bernhard Hartl

Astro del ciel - Hochburg Ach

Il luogo di nascita di Franz Xaver Gruber. Il luogo di nascita di Franz Xaver Gruber. Franz Xaver Gruber nasce il 25 novembre 1787 in un piccolo borgo dell’Alta Austria. E’ un periodo di grandi sconvolgimenti. La presenza delle truppe di occupazione napoleoniche rende difficile la vita per la popolazione di Hochburg. Ma Franz Xaver Gruber riesce lo stesso a concludere la sua formazione come insegnante e a prendere servizio ad Arnsdorf.

I genitori di Gruber erano tessitori di lino e volevano che anche lui intraprendesse questa professione. Gli insegnanti di Gruber si resero conto del talento musicale del ragazzo e si dettero da fare per fargli prendere lezioni di organo nel vicino paese di Burghausen. Dopo poco tempo Gruber imparò a suonare il violino e il basso generale all’organo e compose i suoi primi brani. Dopo il diploma, conseguito nel 1806, il giovane Gruber fece ritorno a Hochburg dove fece il tirocinio presso il suo mentore e insegnante Peterlechner.

I luoghi che sono stati importanti stazioni nella vita di Franz Xaver Gruber si trovano tutti nelle vicinanze del borgo Hochburg: La parrocchiale Mariä Himmelfahrt, dove ogni anno viene rappresentato lo spettacolo teatrale storico „Die Suche nach der stillen Nacht“ (Alla ricerca di Stille Nacht)  e il Ristorante del Monastero dove Gruber compose un Brano Nuziale a quattro voci. Inoltre la scuola del luogo è intitolata a lui

Condividi

Astro del ciel: storia di un successo mondiale

Copyright immagine

Lo scopo principale dei due domini principali www.austria.info e www.austriatourism.com è la promozione di Austria come meta di vacanza.