Ricerca

    Parchi nazionali in Austria: godetevi la natura

    I bellissimi Parchi Nazionali Austriaci sono una vera immersione nella natura. Hanno un paesaggio vario, che spazia dai laghi ai monti, e un patrimonio faunistico e floreale spesso unico.

    Per vivere la natura visitate i bellissimi Parchi Nazionali Austriaci, con un paesaggio vario ed un patrimonio faunistico e floreale unico. Dai 1.856 kmq tipicamente alpini del Parco Nazionale degli Alti Tauri alle rive del lago pannonico nel Parco Nazionale Neusiedler See.

    Parco Nazionale Alti Tauri, cosa vedere

    A cavallo di Carinzia, Salisburghese e Tirolo, il Parco Nazionale Alti Tauri è il più grande dell’Europa centrale. Con vette come il Grossglockner, la più alta cima austriaca, estesi ghiacciai e le imponenti cascate di Krimml, è una meraviglia della natura dai mille volti. Un’area completamente incontaminata dove l’attività degli alpeggi si fonde ecologicamente con l’ambiente, perfetta per la vacanza di amanti del verde, sportivi, gastronomi e bambini.

    Se ne può avere un assaggio entrando nel centro visitatori Nationalparkwelten a Mittersill, un museo moderno, altamente interattivo. Nei 1.800 metri quadri racchiusi da un’innovativa architettura in legno si ammirano tante curiosità. Come l’enorme trota Lario appesa al soffitto o il 360 ° Nationalparkwelt, che offre immagini proiettate su pareti cilindriche alte 4 metri e un diametro di 52 metri.

    Per vivere però dal vero la natura del parco, meglio le escursioni in compagnia dei ranger. Con loro, con un po’ di fortuna, si avvistano stambecchi, camosci, marmotte, aquile, avvoltoi barbuti. Tra le proposte più facili, la passeggiata di un’ora per il limpido lago Hintersee, non lontano da Mittersill. Si cammina tra boschi, alpeggi e i scenografici pendii rocciosi, dichiarati monumento naturale dal governo salisburghese nel 1933. Oppure, per i più allenati, il Glockner Runde, il percorso di più giorni che porta intorno al Grossglockner.

    Gli Alti Tauri sono anche la culla dell’alpinismo: nel 1761, l’Ankogel - 3.251 m. di altezza – è stata la prima vetta ghiacciata ad essere scalata. Anche oggi gli scalatori possono cimentarsi nell’ascesa di diverse vie, esplorando monti e ghiacciai - possibilmente accompagnati da guide alpine o maestri di sci. In inverno c’é la possibilità di fare escursioni a piedi sulla neve guidati dai ranger del Parco Nazionale nella valle di Rauris.

    Per informazioni: www.hohetauern.at

    Alcuni numeri del parco Nazionale Alti Tauri

    Le piccole e grandi meraviglie del Parco Nazionale degli Alti Tauri

    • We would like to show you content from external sources here. Unfortunately, you have not given us permission to do so. As soon as you load the content, you agree to the use of cookies for statistical and marketing purposes. You can change or withdraw your consent at any time via the (data protection statement). Load content
      National Park Hohe Tauern - Krimmler Cascades / National Park Hohe Tauern
      media_content.tooltip.skipped

      Spettacolo naturale delle cascate di Krimml

      Le masse d'acqua si riversano per circa 380 metri nella conca di Krimml. I punti panoramici offrono una vista fantastica lungo tutta la salita.

    • We would like to show you content from external sources here. Unfortunately, you have not given us permission to do so. As soon as you load the content, you agree to the use of cookies for statistical and marketing purposes. You can change or withdraw your consent at any time via the (data protection statement). Load content
      Marmots at Großglockner High Alpine Road
      media_content.tooltip.skipped

      Marmotte: i socievoli roditori

      Quando non sono in letargo, le marmotte sono molto socievoli e curiose, e sono felici di essere viste nel Parco Nazionale degli Alti Tauri. I loro fischietti sono leggendari.

    • We would like to show you content from external sources here. Unfortunately, you have not given us permission to do so. As soon as you load the content, you agree to the use of cookies for statistical and marketing purposes. You can change or withdraw your consent at any time via the (data protection statement). Load content
      National Park Hohe Tauern - Weisssee / Weisssee Glacier world
      media_content.tooltip.skipped

      Il mondo del ghiacciaio Weißsee: idillio scintillante

      Con i suoi 3.000 metri di vette innevate e i laghi alpini di un blu intenso, il mondo dei ghiacciai rivela panorami incomparabili anche in estate.

    • chamois in Hohe Tauern national park
      media_content.tooltip.skipped

      Camoscio: gli arrampicatori di talento

      In estate, il camoscio si arrampica nelle zone più inaccessibili a un'altitudine compresa tra i 1.000 e i 3.500 metri e raccoglie indisturbato le erbe fresche tra le nicchie di roccia.

    • Zirbe Nationalpark Hohetauern
      media_content.tooltip.skipped

      Benefico per il corpo e per l'anima: Il pino cembro

      Un albero di conifere che tocca i nostri sensi. Di casa sulle montagne austriache dall'ultima era glaciale, ci impressiona ancora oggi con le sue proprietà armonizzanti.

    1 / 5

    I segreti degli Alti Tauri

    Imparare dai ranger del Parco Nazionale

    Osservare gli animali selvatici mentre mangiano, scoprire felci e muschi, identificare gli insetti: un'escursione con un ranger del parco nazionale è una grande avventura! I ranger conoscono come il palmo della mano la flora e la fauna uniche della più grande area protetta delle Alpi, e sono ben felici di trasmettere le loro conoscenze. Tutto l'anno accompagnano i visitatori di tutte le età con tour su misura: dalle escursioni nella "Valle degli avvoltoi" al trekking con le racchette da neve.

    Un'escursione con i ranger del parco
    guided nature hike with ranger / Nationalpark Hohe Tauern
    media_content.tooltip.skipped

    Parco Nazionale Kalkalpen, per trekking, gite a cavallo, tour in bici

    Il Parco Nazionale Kalkalpen custodisce la più vasta area boschiva non abitata dell’Austria. Uno dei paesaggi tra i più misteriosi e affascinanti del Paese, che dà rifugio a molte specie di animali selvatici. Qui vivono caprioli, cervi, linci in libertà e animali rari, come la salamandra nera. Situato in Alta Austria, è il secondo per estensione tra i parchi austriaci: si estende tra i monti Sengsengebirge e Reichraminger Hintergebirge.

    Questa remota regione boschiva e montuosa si esplora bene con tour a cavallo. Il Parco Nazionale Kalkalpen, nelle cime selvaggio e aspro, nei bassopiani fittamente ricoperto di boschi, offre non meno di 300 chilometri di percorsi equestri. Lungo i sentieri ottimamente segnalati, si trovano rifugi e fattorie con stalle, che offrono vitto, alloggio e ogni genere di servizio per cavalli e cavallerizzi (come il trasporto bagagli).

    Il parco vanta anche una larga estensione di antiche faggete, con alberi di 250/300 anni. Tra le maggiori delle Alpi, sono entrate nel Patrimonio Mondiale Naturale dell’Unesco. I vecchi boschi sono ideali per trekking e uscite in bicicletta.

    Per informazioni: www.kalkalpen.at

    Parco Nazionale Kalkalpen in Alta Austria: selvaggio e ricco di specie

    •                 Türkenbund Lilie Nationalpark Kalkalpen
      media_content.tooltip.skipped

      Habitat per animali e piante rare Habitat per animali e piante rare

      Il Parco nazionale di Kalkalpen protegge l'ultimo grande bosco selvaggio nel cuore dell'Austria. Boschi misti, ruscelli di montagna cristallini, cime di montagna e pascoli alpini caratterizzano il paesaggio.

      Scoprite di più
    •                 Siezenbach in spring
      media_content.tooltip.skipped

      Paradiso acquatico della foresta Paradiso acquatico della foresta

      Il Parco Nazionale Kalkalpen si trova nel sud-est dell'Alta Austria, tra i fiumi Enns e Steyr e i fiumi Reichraminger Hinter- e Sengsengebirge.

    •                 Mountain biking in the Kalkalpen National Park
      media_content.tooltip.skipped

      In bicicletta nel Parco Nazionale di Kalkalpen In bicicletta nel Parco Nazionale di Kalkalpen

      Boschi estesi, limpidi ruscelli di montagna e ampi prati alpini, esperienze che toccano sia gli escursionisti che gli appassionati di mountain bike.

    • media_content.tooltip.skipped

      Foreste incontaminate Foreste incontaminate

      I quattro quinti dell'area del Parco Nazionale Kalkalpen sono ricoperti da boschi, quello di abeti rossi e faggi domina il paesaggio. L'ideale per respirare a pieni polmoni e rilassarsi.

      Scoprite di più
    •                 Game reserve Kalkalpen / Nationalpark Kalkalpen
      media_content.tooltip.skipped

      Tour di scoperta con i Rangers del Parco Nazionale Tour di scoperta con i Rangers del Parco Nazionale

      I ranger sono esperti del parco naturale e mostrano ai visitatori i lati nascosti e poco appariscenti della natura selvaggia del parco nazionale in visite guidate.

    Parco Nazionale Thayatal, natura pura

    In Bassa Austria, occupa la vallata percorsa dal fiume Thaya, al confine con la Repubblica Ceca. Romantico e pittoresco, il Parco Nazionale Thayatal vanta un’incredibile biodiversità.

    In uno spazio relativamente ridotto, difende quasi la metà delle piante autoctone di tutta l’Austria. Nelle altre regioni austriache bisogna percorrere grandi distanze per vedere un cambio del panorama boschivo – nella valle di Thayatal talvolta basta seguire le anse del fiume e già il bosco assume un aspetto diverso. Qui hanno trovato rifugio anche alcune delle specie di animali più rare dell’Europa Centrale. Come il ramarro smeraldo, di un turchese verde chiaro, che sparisce al minimo rumore o movimento. Nelle fredde acque del fiume Thaya vivono ancora i gamberi di fiume e a volte si riesce a scorgere la velocissima lontra. Ma la vera attrazione del Parco Nazionale è un altro mammifero: il gatto selvatico, raro felino dal folto mantello e il carattere ombroso.

    Alcune roccaforti e rovine ricoperte di vegetazione ricordano che, in tempi passati, non sempre qui ha regnato la pace. E quello che pochi anni fa sembrava impensabile, oggi è la semplice realtà: una parte del parco nazionale è su territorio ceco e può essere esplorata durante un’escursione a piedi o un giro in bicicletta.

    Per informazioni: www.np-thayatal.at

    Parco Nazionale di Gesäuse in Stiria

    Il Parco Nazionale Gesäuse, in Stiria, è il terzo più grande d’Austria e il più recente. Situato tra Admont, dove sorge la famosa abbazia benedettina con un museo d’arte ricco di contrasti, e Hieflau, una delle più antiche località minerarie, il Parco Nazionale è caratterizzato da irte montagne e dalla stretta valle in cui scorre l’Enns. I dislivelli vanno da 490 metri nel punto più basso a 2.370 m sulla vetta dell’Hochtor. Qui si possono osservare in libertà 90 specie di uccelli, marmotte, camosci, caprioli e cervi, e ammirare circa 50 specie di orchidee.

    Durante i diversi itinerari, le guide competenti del parco trasmettono le proprie conoscenze sulla natura e le sue complesse interazioni. Si può pernottare in hotel e pensioni, presso la fattoria biologica oppure in baite direttamente nel Parco Nazionale.

    Per informazioni: www.gesaeuse.at

    Parco Nazionale Gesäuse
    media_content.tooltip.skipped

    Parco Nazionale Donau-Auen, cosa vedere

    Istituito nel 1996 con oltre 9.300 ettari di superficie, il Parco Nazionale Donau-Auen non è solo il "polmone verde" tra Vienna e Bratislava, ma è anche la più grande area di zona umida contigua, ecologicamente intatta e naturale dell’Europa centrale.

    Il Danubio e le sue alluvioni modellano un paesaggio in continuo cambiamento, che ospita una grande varietà di fauna, dai martin pescatori alle aquile di mare, dal castoro alle tartarughe di stagno europee, dal pioppo nero alle tante specie di orchidee. Molte creature rare e in via di estinzione trovano rifugio nel verde della natura selvaggia lungo il fiume. Questo tratto del Danubio, uno dei pochi in cui il grande fiume scorre libero senza le briglie di argini e canali, costituisce un parco nazionale da esplorare a piedi o in bici, meglio se con una guida.

    Tutt’attorno sono da vedere altri luoghi di richiamo: il borgo fortificato di Hainburg con tre porte, tra cui la colossale Wiener Tor duecentesca, la collezione d’arte nel castello di Rohrau della famiglia Harrach, la casa natale di Haydn a Rohrau e il vasto insediamento romano di Petronell-Carnuntum. Da non perdere il castello medioevale di Orth, restaurato di recente, che ospita il centro visitatori del parco. Ne fanno parte il museo, installazioni d’arte, un caffè e un’isoletta adibita a osservatorio subacqueo.

    Per informazioni: www.donauauen.at

    Parco Nazionale Neusiedler See-Seewinkel

    Questo parco nazionale, nel Burgenland, è l’unico in Austria a estendersi in un paesaggio stepposo, con un patrimonio avifaunistico ed una flora unici al mondo. Con i fitti canneti, le vaste "Salzlacken" e l’estesa superficie del lago di steppa, è un paesaggio affascinante meta non solo degli appassionati di birdwatching.

    Lo sguardo spazia lontano, oltre il lago, fino a incontrare l’orizzonte, dove il paesaggio pare non avere confini tra cielo e terra: il Parco Nazionale Neusiedler See-Seewinkel ricorda, nella sua esoticità, la steppa africana. Anche qui, nell’Austria orientale, gli animali si lasciano osservare da vicino: oltre 300 specie di uccelli costruiscono il nido e covano nel canneto, una varietà di specie che non ha uguali nell’Europa centrale. Dall’aquila fiera fino al minuscolo Luì piccolo: le guardie del parco fanno in modo che i visitatori rispettino la natura e possano osservare da vicino gli animali senza però disturbarli.

    La zona sulla riva orientale del lago Neusiedlersee resta tuttavia di grande fascino anche senza un binocolo: la vasta distesa dal canneto, passando per gli stagni salati fino alla torbiera bassa dell’Hanság ungherese, consente allo sguardo di spaziare, scoprendo aspetti da tempo dimenticati. Non a caso dal 2001 è parte del Patrimonio Unesco.

    Par informazioni: www.nationalpark-neusiedlersee-seewinkel.at

    Biosfera dei Nockberge, in Carinzia

    È dal 2012 che l’UNESCO ha dichiarato i monti Nockberge Parco della Biosfera. Non a caso: con la loro forma arrotondata sono una rarità geologica nata milioni di anni fa. “Nock’n", parola regionale che sta per "cupola”, ne ricorda la morbida sagoma. Il loro interno carsico, percorso da quell’acqua che sgorga nelle celebri terme di Bad Kleinkirchheim, contrasta con la parte esterna avvolta dai boschi di pino cembro, larici e abeti rossi.

    L’altra pianta famosa del Parco della Biosfera è invece la meno appariscente. Piccola, con un fiore bianco, cresce nei prati tra i 1.900 e i 2.300 metri di quota e in tarda estate emana un profumo intenso e inconfondibile. È la valeriana celtica (Speik in tedesco), una pianta unica che viene dalla tundra, retaggio del passato dei Nockberge. Le sono riconosciute varie proprietà benefiche, note già agli antichi: agisce contro vertigini, spasmi, febbre, dolori dentali, e rafforza cuore, nervi, cervello. Da oltre 70 anni è specie protetta: sui monti Nockberge, in virtù di una concessione può essere colta solo da due famiglie di montanari, gli Huber e gli Steiner, che ne ricavano un olio essenziale di grande pregio.

    Per informazioni: www.nockalmstrasse.at

    Türkenbund Lilie Nationalpark Kalkalpen
    media_content.tooltip.skipped

    Lo sapevate che.....

    media_content.tooltip.skipped