Ricerca
    • Schubertiani / Wien Museum
      media_content.tooltip.skipped

    Franz Schubert, il poeta della musica

    Se a metà del XIX secolo tra gli stretti vicoli di Vienna aveste interrogato i passanti sull’importanza di Franz Schubert, molti avrebbero probabilmente risposto con un giusto: “Franz chi?” Oggi, questo viennese è famoso in tutto il mondo e i suoi lieder sono un genere musicale maturo e di alto spessore artistico.

    L’autore di Lieder

    Nato a Vienna nel 1797, Franz Schubert aveva la capacità di eccellere in ogni genere musicale. Ma con oltre 600 Lieder firmati con il suo nome, il principe della romanza ha sicuramente dimostrato di essere il compositore più creativo della storia della musica in fatto di belle melodie. A lui si deve la trasformazione di poemi in musica, tra cui il “Der Erlkönig” (Il re degli Elfi) di Goethe e “Gretchen am Spinnrade” (Margherita all’arcolaio). Le sue canzoni hanno una potente inclinazione al mistero, alla luce e al buio, che nessuno sembra aver mai avuto prima. Franz Liszt lo definì “il musicista più poetico che sia mai esistito”.

    • Il poeta inquieto.

      Si dice che Schubert portasse gli occhiali anche quando dormiva per poter annotare le idee che arrivavano non appena sveglio. Anche se muore molto giovane, all’età di 31 anni, crea quasi un migliaio di composizioni. “Sono nato soltanto per comporre”.

          Occhiali di Franz Schubert / casa natale
      media_content.tooltip.skipped
    • Una vita incompiuta.

      Oggi, Franz Schubert si distingue come la figura che segna il confine tra classicismo e romanticismo. Dopo la sua morte nel 1829, gli amici gli dedicarono un memoriale, con un epitaffio del poeta Franz Grillparzer: “L’arte della musica qui ha seppellito un ricco tesoro, ma ancor più belle speranze”.

          Franz Schubert
      media_content.tooltip.skipped

    L’artista

    • Casa natale di Schubert
    • Appartamento in cui morì Schubert
    • Franz Schubert
    • Franz Schubert: Margherita all'arcolaio (Gretchen am Spinnrad)
    • Statua di Schubert, parco cittadino di Vienna
    • media_content.tooltip.skipped
    • media_content.tooltip.skipped
    • media_content.tooltip.skipped
    • media_content.tooltip.skipped
    • media_content.tooltip.skipped

    “Sono al mondo soltanto per comporre”.

    Franz Schubert
    media_content.tooltip.skipped
    Franz Schubert
    •                         Schubert Church organ - Parish Lichtental, Vienna
      media_content.tooltip.skipped

      Viaggio in Austria sulle orme di Schubert

      Vienna era la principale fonte di ispirazione di Schubert, ma di tanto in tanto lasciava la capitale per godersi il vivace paesaggio dell’Austria.
      Scoprite di più
    •                         Vista sul paesino Schwarzenberg, Schubertiade
      media_content.tooltip.skipped

      Schubertiade, il maggiore dei festival dedicato a Schubert

      Un tempo, la musica di Schubert veniva suonata solo in intime serate in casa, le Schubertiaden. Ancora oggi, i concerti del compositore hanno questo carattere autentico.
      Scoprite di più
    Franz Schubert
    media_content.tooltip.skipped

    “Schubert era molto eroico!”

    Alla fine degli anni ‘80 un articolo di Maynard Solomon sulla sessualità di Franz Schubert sconvolge il mondo dei musicologi. Nell’articolo Solomon afferma che Schubert aveva forti esperienze omoerotiche e che l’omosessualità non era un tabù nel suo ambiente.

    Abbiamo parlato di questo con Leon Botstein, direttore d’orchestra americano, storico della musica e presidente del Bard College: “Durante la vita di Schubert la bisessualità era un cosa normale”.

    Scoprite di più
    Moneka Group@Cafe 7 Stern, Wien
    media_content.tooltip.skipped

    Vienna: gli 8 locali dove ascoltare la musica di Schubert (e di tanti altri)

    Ecco una lista selezionata di luoghi dove ascoltare la musica di Schubert e di molti altri musicisti.

    Scoprite di più
    media_content.tooltip.skipped