Ricerca
    • Anton Bruckner, Black-and-White-Photography
      media_content.tooltip.skipped

    Sulle tracce di Anton Bruckner

    Con il suo approccio insolito e innovativo alla composizione, Anton Bruckner ha influenzato in modo significativo il mondo della musica classica. Nel 2024, l'Alta Austria celebrerà il 200° anniversario della nascita Anton Bruckner con un brillante programma all'insegna del motto "Bruckner sta tornando a casa!"

    Composer and Organist Anton Bruckner, dating unknown (picture detail)

    Anton Bruckner

    media_content.tooltip.skipped
    • Nato:
      il 04 settembre 1824 ad Ansfelden, Alta Austria
    • Morto:
      l'11 ottobre 1896 a Vienna
    • Fratelli e sorelli:
      10
    • Luoghi in cui Bruckner ha lavorato:
      Ansfelden, Bad Ischl, St. Florian, Linz, Vienna...
    • numero di sinfonie:
      11

    Chi era Anton Bruckner?

    Nato in una famiglia di insegnanti ad Ansfelden, nell'Alta Austria, Bruckner entrò in contatto con la musica in tenera età. Da giovane si fece un nome come virtuoso dell'organo e deliziò il pubblico con il suo talento per l'improvvisazione.

    La sua più grande passione, tuttavia, fu la composizione di sinfonie, per le quali dovette battersi per ottenere il riconoscimento per la maggior parte della sua vita. Per molto tempo, le sue composizioni furono incomprese e disprezzate dall'alta cultura viennese. Anton Bruckner era considerato un testardo ed eccentrico solitario della campagna.

    Solo in età avanzata si guadagnò il favore dei suoi contemporanei come sinfonista e ricevette numerosi riconoscimenti. Con il suo approccio insolito e innovativo alla composizione, stimolò un ulteriore sviluppo del genere musicale della sinfonia, che all'epoca era considerato chiuso.

    Il suo lavoro ha un impatto ancora oggi: Anton Bruckner è considerato uno dei più importanti compositori del suo tempo.

    La vita di Anton Bruckner in 3 capitoli

    Il talento di Anton Bruckner: gli esordi

    Anton Bruckner nacque ad Ansfelden nel 1824, il maggiore di 11 figli. Era il figlio del maestro di scuola del villaggio di Ansfelden. Poiché all'epoca gli insegnanti svolgevano anche il compito di organista di chiesa, Bruckner entrò in contatto con la musica, in particolare con quella sacra, in tenera età. Imparò a suonare il violino, il pianoforte e l'organo e all'età di 10 anni lavorò come organista sostituto. Dopo la morte prematura del padre, quando Anton aveva 12 anni, la madre lo mandò come corista nel vicino monastero di St. Florian, dove ricevette lezioni di organo dall'organista del monastero.

    Per tutta la vita Bruckner si concentrò sulla composizione e sull'improvvisazione di musica per organo, che pose al di sopra dei doveri del suo lavoro di insegnante. Oltre ai doveri di insegnante e organista, era tenuto a dare una mano nei campi e nei boschi. Tuttavia, per più di 30 anni si dedicò con passione al suo sviluppo musicale.

    Composer and Organist Anton Bruckner, about 1875 (picture detail)
    media_content.tooltip.skipped

    La carriera musicale di Anton Bruckner: l'ascesa

    All'età di 31 anni si avventurò nel mondo dei musicisti professionisti. Nel 1855 gli fu offerta l'opportunità di fare un'audizione per il posto di organista della cattedrale di Linz. All'inizio era riluttante a partecipare, ma alla fine riuscì a superare l'audizione e ad ottenere il posto. Nel 1868 la sua prima sinfonia fu eseguita nella sala Redoutensaal di Linz. Il pubblico e la critica furono entusiasti. Animato dalla voglia di presentare le sue composizioni a un pubblico più vasto, lo stesso anno lasciò Linz e si trasferì a Vienna. Lì accettò un posto al Conservatorio di Vienna come professore di teoria musicale e di organo.

    Da quel momento in poi la sua carriera decollò. Divenne organista di corte dell'imperatore, compose continuamente, insegnò per molti anni al conservatorio ed ebbe successo come virtuoso dell'organo. Il pubblico amava il suo talento per l'improvvisazione. Suonò sui grandi organi delle cattedrali di Nancy e Parigi, al matrimonio della figlia minore dell'imperatore Francesco Giuseppe I a Bad Ischl; a Londra diede concerti davanti a decine di migliaia di persone e fu celebrato come una "pop star".

    Organ at the Monastery St. Florian
    media_content.tooltip.skipped

    Anton Bruckner: il virtuoso incompreso

    La passione di Bruckner non era però quella di suonare l'organo, ma le sinfonie. Ma la sinfonia come forma musicale era considerata finita: le sinfonie di Ludwig van Beethoven erano considerate lo standard indiscusso.

    Anche i Filarmonici di Vienna si rifiutarono di eseguire composizioni lunghe e tecnicamente difficili durante la vita di Bruckner. Durante un'esecuzione della Terza Sinfonia di Bruckner al Musikverein di Vienna, la maggior parte del pubblico abbandonò la sala durante il concerto.

    Per paura della stampa viennese, Anton Bruckner fece eseguire le sue opere in luoghi fuori Vienna e pregò inoltre l'imperatore Franz Joseph I di mettere a tacere il suo più grande critico, Eduard Hanslick: "Maestà, proibite a Hanslick di scrivere male di me".

    Solo all'età di 60 anni, dodici anni prima della sua morte, raggiunse l'agognata grande svolta con la Settima Sinfonia.

    Anton Bruckner, 1889, Oil Painting by Ferry Beraton
    media_content.tooltip.skipped

    L'ispirazione di Bruckner: il Danubio

    "A volte la sua musica sembra un'ode alla sua patria. E a volte quasi come una preghiera."

    Anton Bruckner monument Linz (by artist Franz Strahammer)
    media_content.tooltip.skipped
    Sarah Bruderhofer - contrabbassista nell'orchestra bruckner

    "Chiudete gli occhi", dice Sarah Bruderhofer, contrabbassista della Bruckner Orchestra Linz contemporanea. "Chiudete gli occhi e poi ascoltate attentamente. E abbiate un po' di pazienza!". In effetti, Bruckner non è sempre facile, a volte sembra pesante, a volte distaccato e di tanto in tanto non è di questo mondo, dice Bruderhofer. "Ma dopo un po' si sente l'acqua. Questo scorrere, questo fluire - sembra quasi di trovarsi sulla riva del Danubio".

    La contrabbassista può ben capire quanto il paesaggio lungo il Danubio abbia influenzato il grande sinfonista e musicista Bruckner. Le sue composizioni sono fortemente collegate all'Alta Austria e al Danubio, dice.

    A Linz, capitale dell'Alta Austria, musicisti come Sarah Bruderhofer hanno ancora un legame speciale con il compositore Anton Bruckner. Qui non solo c'è l'Orchestra Bruckner e il Festival Internazionale Bruckner, ma anche la Brucknerhaus, una sala da concerto sulla riva del Danubio, che porta il suo nome.

    Tutto ciò ha a che fare con l'importanza di Bruckner per la musica classica, ma anche con l'amore del Danubio. Dopo tutto, il compositore non si è mai sentito molto felice nella frenesia della grande città di Vienna, dove in seguito ha vissuto e insegnato. La sua musica è stata ispirata dal paesaggio lungo il Danubio nell'Alta Austria - dalle tranquille foreste e dai piccoli villaggi - e dal Danubio stesso, il fiume alternativamente calmo e rumoroso. Le sue opere portano le tracce del suo legame con la natura e della pace che ha trovato in essa. A volte si può sentire un accenno di eternità nella musica di Bruckner - il tipo di eternità che avrebbe potuto sentire durante le sue passeggiate o nei momenti di tranquillità sulle rive del Danubio.

    Brucknerhaus / Brucknerhaus
    media_content.tooltip.skipped

    Anton Bruckner, romantico eccentrico

    Su Anton Bruckner ci sono moltissimi aneddoti bizzarri, solo alcuni dei quali sono stati documentati. Si dice che parlasse un forte dialetto e soffrisse di una compulsione a contare. Questa compulsione era evidente non solo nella sua tendenza a contare finestre e passi, ma anche nell'accurata numerazione periodica delle battute di molte delle sue partiture.

    Anche le sue numerose proposte di matrimonio a donne molto più giovani erano un tema di conversazione popolare. Chiese la mano di una donna per ben nove volte, e ogni volta la sua proposta fu rifiutata. Durante una cena, si dice che una signora che sperava di ricevere più attenzioni da Bruckner gli abbia detto: "Ma stimato professore, lei non mi degna di uno sguardo [...]. Eppure mi sono fatta particolarmente bella in suo onore e ho indossato il mio ultimissimo vestito!". Si dice che Bruckner, imbarazzato, abbia risposto: "Ma, mia cara signora, per me non c'era bisogno di mettere nulla!"

    Anton Bruckner rimase "quello di campagna" e non fece alcuno sforzo per inserirsi nella borghesia viennese durante i suoi 18 anni a Vienna. Il suo forte dialetto e persino il suo vestiario lo distinguevano dall'"alta società". Come compositore, seguì il suo impulso interiore creativo e rimase legato alle sue origini, spesso come un solitario. Forse fu questo il motivo per cui Anton Bruckner fu in grado di creare qualcosa di completamente nuovo e straordinario, ovvero riuscì a evolvere ultriormente la composizione sinfonia.

    Rosarium, Baden bei Wien
    media_content.tooltip.skipped

    "Bruckner appartiene all'Alta Austria, ma non appartiene al Paese, la sua musica lo porta in un mondo più grande. Con la sua musica crea il suo mondo."

    Mag. Norbert Trawöger
    media_content.tooltip.skipped
    Norbert Trawöger - Direttore artistico dell'Orchestra Bruckner di Linz

    L'omaggio tardivo ad Anton Bruckner

    Sebbene abbia rifiutato di adattarsi per tutta la vita, Anton Bruckner desiderava comunque una conferma e chiedeva costantemente lettere di raccomandazione. Solo a quasi 60 anni ricevette finalmente il riconoscimento ufficiale come professore e musicista che aveva tanto sperato.

    Nel 1886 fu insignito dell'onorificenza di Cavaliere dell'Ordine di Franz Joseph dall'imperatore Franz Joseph I. L'imperatore finanziò la pubblicazione della sua terza e ottava sinfonia e gli concesse uno stipendio da artista. Nel 1895, a causa delle sue difficoltà di deambulazione, Bruckner ricevette dall'imperatore un appartamento al pianterreno, senza dover pagare alcun affitto, in una dependance del Belvedere Superiore. Lì trascorse gli ultimi 15 mesi della sua vita, lavorando intensamente al movimento finale della sua Nona Sinfonia, che tuttavia rimase incompiuta.

    L'11 ottobre 1896 Anton Bruckner morì di cuore all'età di 72 anni. Secondo il suo testamento, fu sepolto sotto l'organo della chiesa di St. Florian, in Alta Austria. Anton Bruckner è annoverato tra i più importanti innovatori della musica classica e la sua influenza arriva fino al 20° secolo.

    "La sua musica singolare testimonia lo sguardo di un creatore d'avanguardia che ascolta il futuro che lo attende. Non era né un tradizionalista né un avanguardista. Era tutte e due le cose".

    Mag. Norbert Trawöger
    media_content.tooltip.skipped
    Norbert Trawöger - Direttore artistico dell'Orchestra Bruckner di Linz
    For Forest - The unending attraction of nature

    Ascoltate voi stessi:

    media_content.tooltip.skipped

    Anton Bruckner, rockstar postuma?

    La canzone di successo "Seven Nation Army" dei White Stripes è conosciuta in tutto il mondo. La canzone si trova in ogni playlist rock e viene cantata negli stadi durante molte partite di calcio europee. Ma pochi sanno che il riff (la frase musicale) della canzone proviene dalla monumentale Quinta Sinfonia di Anton Bruckner.

    Un gruppo di tifosi belgi aveva portato la canzone allo stadio durante una partita trionfale della squadra belga. Da allora, la melodia di Bruckner è entrata a far parte del mondo del calcio europeo.

    6 fatti da sapere su Anton Bruckner

    Le informazioni più importanti dell'Anno Bruckner 2024: tutta l'Alta Austria diventerà il teatro di Bruckner

    Nel 2024 l'Alta Austria festeggerà il compleanno del suo compositore più influente, Anton Bruckner.

    La Casa Bruckner di Linz ha due motivi per festeggiare nel 2024: il 200° compleanno del compositore a cui è dedicata e il 50° anniversario della sua costruzione.

    •                         Brucknerhaus / Brucknerhaus
      media_content.tooltip.skipped

      Concerto di Capodanno con l'Orchestra Bruckner di Linz

      Il 1° gennaio 2024, l'Anno Bruckner sarà inaugurato dal tradizionale Concerto di Capodanno dell'Orchestra Bruckner alla Casa Bruckner di Linz.
      L'apertura per "ab2024" (ab = Anton Bruckner)
    • Zubin Mehta & Orchestra Filarmonica di Vienna

      Al concerto celebrativo del 23 marzo 2024, in occasione del 50° anniversario della Casa Bruckner di Linz, i Wiener Philharmoniker eseguiranno la Settima Sinfonia di Bruckner diretti dal maestro Zubin Mehta.
      Anniversario della Casa Bruckner
    •                         Salinen Austria, exterior view of the saltworks in Ebensee
      media_content.tooltip.skipped

      Il sale di Bruckner

      Il 15 giugno, numerosi cori dell'Alta Austria siesibiranno insieme all'Orchestra Bruckner di Linz alla Salina di Ebensee.
      Bruckner in miniera
    •                         Basilica St.Florian / St. Florian
      media_content.tooltip.skipped

      Giornate Bruckner a St. Florian

      Oltre ai concerti e alla serata d'organo, le Giornate Bruckner di St. Florian, che si svolgono ogni anno nella terza settimana di agosto, saranno dedicate anche alla sua nona sinfonia incompiuta e ai frammenti finali.
      Abbazia di St. Florian
    •                         concert hall Brucknerhaus / Brucknerhaus
      media_content.tooltip.skipped

      Le sinfonie di Bruckner nel suono originale

      In autunno, si potranno sentire tutte le sinfonie nel loro suono originale, saranno infatti eseguite con strumenti costruiti in modo tradizionale.
      Un viaggio di scoperta in 11 concerti
    •                         Brucknerhaus / Brucknerhaus
      media_content.tooltip.skipped

      Lo strano signor Bruckner

      Attori e attrici e un quintetto d'archi cercano risposte alla vita di Bruckner e trovano delle sorprese.
      Spettacolo di marionette sulla vita di Bruckner
    •                         Ars Electronica Center Linz, Being Anton
      media_content.tooltip.skipped

      Being Anton - "Being Anton"

      All'Ars Electronica Center di Linz, gli ospiti potranno conoscere la musica e il modo di pensare di Bruckner in una mostra con uno spazio sonoro interattivo.
      L'esperienza sonora in Deep Space 8K
    •                         Anton Bruckner monument Linz (by artist Franz Strahammer)
      media_content.tooltip.skipped

      Bruckner forever!

      In occasione della mostra, la storia di Anton Bruckner sarà sera pubblica, alla luce di nuove prospettive e correlazioni.
      Il genio musicale tra rifiuto e riconoscimento
    •                         Bruckner House
      media_content.tooltip.skipped

      Bruckner delle origini

      La Bruckner Orchestra Linz e il suo direttore principale Markus Poschner presentano la 3° e la 6° sinfonia di Anton Bruckner.
      Markus Poschner & Orchestra Bruckner di Linz

    9 curiosità su Anton Bruckner

    •                 Brauerei Hofstetten Mühlviertler Biobier
      media_content.tooltip.skipped

      Alla taverna, Anton Bruckner beveva di solito tre litri di birra al giorno.

    •                 Smoked meat in organic quality, Sonnberg organic meat
      media_content.tooltip.skipped

      Anton Bruckner preferiva carne affumicata con i canederli.

    •                 St. Florian Boys' Choir / St. Florian
      media_content.tooltip.skipped

      All'epoca di Bruckner c'erano tre coristi nell'Abbazia di St. Florian, oggi sono più di 40.

    •                 Anton Bruckner, 1889, Oil Painting by Ferry Beraton
      media_content.tooltip.skipped

      Anton Bruckner aveva 10 fratelli, di cui solo quattro raggiunsero l'età adulta.

    •                 state theatre music theatre Linz
      media_content.tooltip.skipped

      A Lipsia e a Monaco di Baviera le sue opere ricevono più applausi che in Austria.

    •                 Rosarium, Baden bei Wien
      media_content.tooltip.skipped

      All'età di 72 anni, Bruckner fece l'ultima delle sue numerose proposte di matrimonio.

    •                 Street sign "Brucknerstraße"
      media_content.tooltip.skipped

      In Alta Austria ci sono 60 strade, stradine, piazze e cammini dedicati a Anton Bruckner.

    •                 Composer and Organist Anton Bruckner, about 1875 (picture detail)
      media_content.tooltip.skipped

      Nel 1880 Anton Bruckner viaggia in Svizzera: è l'unico viaggio di vacanza della sua vita.

    •                 Anton Bruckner memorial plaque
      media_content.tooltip.skipped

      Il riff della canzone di successo "Seven Nation Army" dei White Stripes proviene dalla Quinta Sinfonia di Anton Bruckner.

    Sulle tracce di Anton Bruckner

    Ansfelden

    Casa natale e Museo Anton Bruckner

    Nella casa natale, l'ex edificio scolastico dove il padre lavorava come maestro e viveva con la famiglia, il Museo Anton Bruckner presenta dal 2014 la vita e il lavoro di Bruckner. Qui sono esposti oggetti come un cappello a cilindro, un panciotto, una bacchetta da direttore d'orchestra, una consolle d'organo e persino il clavicordo originale di Anton Bruckner. Inoltre, si trovano biglietti da teatro, vedute dei luoghi che hanno segnato la sua vita e spartiti musicali.

    Il Sentiero Sinfonico Anton Bruckner conduce dalla sua casa natale attraverso campi, prati e paesaggi forestali collinari fino a St. Florian, dove si trova l'ultima dimora del grande compositore.

    Anton Bruckner Museum in Ansfelden
    media_content.tooltip.skipped

    St. Florian

    L'organo di Bruckner

    Anton Bruckner trascorse un totale di 13 anni formativi nel monastero corale agostiniano di St. Florian - prima come corista, poi come insegnante e organista del monastero. L'organo del monastero risale al 17° secolo e fu suonato anche da Anton Bruckner. La consolle dell'organo si trova oggi nella casa natale di Bruckner ad Ansfelden.

    Secondo quantodisposto dal suo testamento, egli fu sepolto sotto l'organo della Chiesa Collegiata di San Floriano.

    Organ at the Monastery St. Florian
    media_content.tooltip.skipped

    Linz

    Scala Bruckner e organo originale Bruckner

    L'unico strumento originale suonato da Anton Bruckner e ancora conservato è l'organo della Cattedrale Vecchia di Linz. Ancora oggi lì si tengono regolarmente concerti d'organo.

    Un'altra attrazione degna di nota della cattedrale è la Scala di Bruckner: la scala per l'organo che Bruckner saliva e scendeva più volte al giorno durante il periodo in cui era organista della cattedrale e della parrocchia cittadina. Ben 58 scale portano all'organo.

    Main Square and Trinity Column
    media_content.tooltip.skipped

    Linz

    Università privata Anton Bruckner

    L'educazione musicale ha una tradizione di più di 200 anni a Linz. L'Università privata Anton Bruckner fu fondata nel 1823 come scuola di canto. Nel 1863, Anton Bruckner si trovò di fronte alla possibilità di assumere la direzione della scuola di musica, ma le trattative furono senza successo.

    Oggi i visitatori hanno l'opportunità di esplorare l'Università Privata Anton Bruckner in occasione di vari eventi come concerti di musica classica da camera e orchestre, spettacoli di teatro musicale, danza e teatro o gruppi di discussione.

    Dall'autunno 2015 il nuovo edificio universitario si trova sul Pöstlingberg e ospita tutti i settori di studio in un unico edificio. Il nuovo edificio, architettonicamente notevole e progettato per assomigliare a uno strumento musicale, funge da "spazio di risonanza per l'arte".

    Anton Bruckner Private University, New building
    media_content.tooltip.skipped
    Brucknerhaus / Brucknerhaus
    media_content.tooltip.skipped

    Linz

    Casa Bruckner

    Situata direttamente sul Danubio, la sala da concerto pone un accento moderno nel paesaggio urbano di Linz. L'architettura è senza tempo e quasi fluttuante, l'acustica un sogno. La Casa Bruckner di Linz è una delle sale da concerto più famose al mondo. Una serata musicale qui è un'"esperienza di inebriante bellezza", è stato il giudizio di Herbert von Karajan alla serata inaugurale.

    La Casa Bruckner ospita ogni anno l'International Bruckner Festival Linz, che si svolge tra il 4 settembre e l'anniversario della sua morte, l'11 ottobre. Inoltre, alla Casa Bruckner si tengono regolarmente concerti dell'Orchestra Bruckner. L'orchestra si dedica all'interpretazione musicale del suo omonimo e la presenta con l'inconfondibile suono tipico dell'Alta Austria.

    media_content.tooltip.skipped

    Vienna

    Orchestra di corte di Vienna

    Johann Herbeck, cappellano di corte a Vienna, era considerato uno dei grandi sponsor di Anton Bruckner. Il 10 febbraio 1867 diresse per la prima volta una delle sue messe alla Hofmusikkapelle, di Vienna nella Hofburg.

    La messa ottenne rapidamente il riconoscimento per la sua urgenza spirituale e la sua struttura musicale. Questa prima segnò una pietra miliare nella carriera di Bruckner e contribuì a consolidare la sua reputazione di compositore. La Messa è ancora oggi nota per la sua profonda espressività emotiva. La risposta positiva a questa esecuzione portò l'Ufficio del Maestro della Corte Imperiale e Reale a commissionare a Bruckner la composizione di una Messa in fa minore.

    Upper Belvedere Vienna, exterior view with pond
    media_content.tooltip.skipped

    Vienna

    "Stöckl" del custode nel Belvedere

    Verso la fine della sua vita, Anton Bruckner dovette affrontare crescenti difficoltà di deambulazione, che gli rendevano difficile salire le scale. In questo periodo, l'imperatore Franz Joseph I lo sostenne dandogli un appartamento nel cosiddetto "Kustodenstöckl", nella dépendence del Belvedere Superiore di Vienna. In questo appartamento Anton Bruckner trascorse l'ultimo anno della sua vita, continuando a comporre, e vi morì per un problema cardiaco l'11 ottobre 1896.

    Vienna_ Church of St. Charles
    media_content.tooltip.skipped

    Wien

    Karlskirche

    La salma di Anton Bruckner fu deposta nella Karlskirche. L'intero mondo musicale viennese partecipò al funerale. Oggi, una targa memoriale nella Karlskirche ricorda questo evento.

    La bara fu portata dalla chiesa Karlskirche alla stazione ferroviaria Westbahnhof e trasferita in treno a St. Florian. Lì, sotto l'organo della collegiata, trovò la sua ultima dimora secondo le sue volontà.

    media_content.tooltip.skipped

    Ai luoghi di Anton Bruckner

    In treno verso i luoghi di Anton Bruckner

    media_content.tooltip.skipped

    Altri articoli che potrebbero interessare

    • Bad Ischl - Salzkammergut Capitale Europea della Cultura 2024

      All'insegna del motto "La cultura è il nuovo sale", Bad Ischl e il Salzkammergut dimostrano la ricchezza culturale .

      Capitale Europea della cultura 2024
          Music in the Salzkammergut
      media_content.tooltip.skipped
    • Scoprire Linz

      Linz è una città che ha saputo aprirsi al futuro e investire con audacia in un suo profondo rinnovamento. Mai banale, la città sul Danubio saprà sorprendere tutti.

      Scoprite di più
          Lentos Museum a Linz
      media_content.tooltip.skipped
    • Alta Austria, le cose più belle da vedere e da fare

      L’Alta Austria con la sua capitale Linz è la regione giusta per chi cerca arte moderna, tecnologie futuristiche, pause in monastero, esperienze nella natura.

      Scoprite di più
          Linz, Alta Austria
      media_content.tooltip.skipped
    • Scoprire Vienna

      Benvenuti nella capitale mondiale della musica! Nessun'altra città può vantare così tanti compositori - Mozart, Mahler, Haydn, Beethoven e il re del valzer Johann "Schani" Strauss.

      Scoprite di più
          Tour della città di Vienna - Quartiere di Spittelberg
      media_content.tooltip.skipped
    media_content.tooltip.skipped