Ricerca

    Le migliori escursioni con i bambini

    Chi l’ha detto che camminare non piace ai bambini? In Austria ci sono escursioni a tema, passeggiate facili, sentieri didattici. Arricchiti da scoperte, laboratori a cielo aperto, mete divertenti, soste con merende in fattoria, fanno venire la voglia di scorrazzare per prati e boschi a tutti i piccoli.

    Nella vicina Carinzia

    Nell’area di vacanze Nassfeld/Pramollo i divertimenti per i bambini iniziano poco oltre il confine con l’Italia. Grandi e piccini salgono sull’altopiano soleggiato dell’Alpe Nassfeld (Passo Pramollo), circondato dall’impressionante scenario delle Alpi Carniche. Qui il divertimento è nel Regno della banda di Pramollo, percorso a indovinelli che ricorda il contrabbando che un tempo era diffuso in zona. E sul sentiero Aqua-Trail, circuito di 1,5 chilometri dedicato all’acqua. Adatto anche ai passeggini, tiene in movimento i bambini con sorprendenti stazioni avventura. Mentre alla malga Tressdorfer Alm vi attende il Felsenlabyrinth, il labirinto di roccia, dove affrontare ferrate di ogni grado di difficoltà, pareti di roccia, tetti a sbalzo, ponti tibetani, flying fox.

    Nella zona del Katschberg, là dove la Carinzia confina con il Salisburghese, le attenzioni per le famiglie si uniscono all’aria frizzante della montagna e al lato soleggiato delle Alpi. Tante le facili passeggiate, come quella alla Pritzhütte, baita a cui si sale a piedi anche con il passeggino, o con il Ponyalmexpress, la carrozza trainata dai cavalli. O il Sentiero del ruscello, camminata adatta a tutte le età attraverso la riserva naturale Pöllatal, un gioiello della natura premiato dall’Unione Europea per la ricchezza di flora e fauna. Gli 11 tabelloni danno suggerimenti per osservare, ascoltare e scoprire l’ambiente, insieme a avvincenti indovinelli per i bambini. Il percorso, lungo 6 chilometri, è facilitato dalla discesa (o salita) sullo spassoso trenino Tschu-Tschu.

    Nel Parco Nazionale degli Alti Tauri, si cammina in compagnia dei ranger alla scoperta del regno degli animali alpini e del mondo dell’alta montagna. Con il Geotrail, adatto ai bambini da 10 anni in su, grandi e piccini salgono oltre i 2500 metri di altitudine nel paesaggio roccioso dei monti. Impressionante è lo scenario carsico, con buche, grotte e insolite condizioni atmosferiche. Con le guide si impara tutto sulle piante curative nella passeggiata guidata sopra Heiligenblut al Kräuterwand (Muro delle erbe), ripido pendio di montagna dove crescono erbe che di solito si trovano solo su praterie rocciose. E dopo la visita guidata al centro visitatori di Mallnitz , l’escursione al lago Stappitzer See nella valle Seebachtal insegna tutti i segreti della natura difesa dal Parco Nazionale degli Alti Tauri.

    Escursioni in famiglia in Tirolo

    Il Tirolo offre una vasta gamma di percorsi per emozionanti avventure. Nell’Alpbachtal, ad esempio, bella valle adagiata tra le aspre montagne del Rofangebirge e le verdi cime erbose delle Alpi di Kitzbühel. Qui, il monte Wiedersbergerhorn è meta apprezzata dalle famiglie. Dopo una comoda salita con la funivia, con un’oretta di cammino si arriva in vetta, a 2.127 metri di quota. Il panorama si apre sulle Alpi della Zillertal, di Brandenberg e di Kitzbühel, sul lago Achensee e sulla valle dell’Inn. Ma gli spassi per i bimbi già iniziano all’arrivo degli impianti di risalita del Wiedersbergerhorn, nel Lauserland. C’è l’imbarazzo della scelta tra le 40 postazioni, dove i piccoli possono scoprire la natura della montagna. In valle, anche Juppi Zauberwald, il Bosco Incantato di Juppi, invita a passeggiare tutti i bambini. È un percorso ad anello in compagnia di Juppy, la mascotte, che parte dall’arrivo della funivia Reitherkogelbahn sopra il paese di Reith. Sono 2 chilometri e mezzo di camminata, dove scoprire i giochi nascosti nei boschi.

    E se i bimbi sono più piccoli o neonati? In Tirolo non mancano facili tour da fare anche con il passeggino. In una mezzoretta, da Eng si va al famoso villaggio di baite con la malga Eng-Alm, la più grande malga tirolese con mungitura. Lo spettacolo è grandioso: in estate, intorno al villaggio Almdorf Eng al Großer Ahornboden, 200 mucche pascolano sotto 2.000 aceri alpini, sullo sfondo maestoso delle montagne del Karwendel. Nel caseificio aperto al pubblico, si assiste al lavoro del maestro casaro: qui ogni anno si fanno 1600 forme di formaggio.

    Tutti insieme nel verde del Vorarlberg

    Sono tutte divertenti le proposte dedicate alla famiglia nel Vorarlberg. Pensate per trascorrere insieme, grandi e bambini, del tempo di qualità e provare cose nuove. Come il Pflanzenwelten Brandnertal, il nuovo percorso tematico dedicato alle piante alpine e le erbe di montagna nella valle Brandnertal. Con le installazioni interattive e le risposte a tante domande, si combina a altri due sentieri tematici, Natursprünge-Weg e Tierwelten-Weg, che raccontano tutti i segreti dei monti, delle acque e degli animali selvatici. Cosa c’è di più bello di nascondersi nella tana di una marmotta, entrare a far parte della compagnia delle api o imparare come vivono allo stato brado gufi e rapaci?

    Sul Sonnenkopf, nella valle Klostertal, l’avventura per le famiglie è lungo il Bärenweg, il sentiero degli orsi, il nuovo percorso tematico interattivo. Sviluppato in collaborazione con l’INATURA, il museo di Dornbirn, ha sei postazioni che fanno scoprire il mondo degli orsi ai bambini, in modo giocoso ma scientificamente fondato. Quanto mangia un orso? Come sono distribuiti sulle Alpi? Lungo il Bärenweg, grandi e piccini trovano risposte a queste domande insieme a tante sorprese, come i modelli di orsi a grandezza naturale. I bambini impareranno anche a conoscere la storia e il percorso dell’orso "Bruno", il primo orso comparso in Austria dopo quasi 170 anni.

    A guidare le esplorazioni nella valle del Montafon è invece la marmotta "Golmi". Con oltre 20 tappe, i bimbi sono introdotti all’ambiente naturale degli animali. Dopo una breve salita con la funivia, l’avventura inizia in cima al Grüneck (1.890 metri), per scendere per 3,5 chilometri fino alla stazione di Matschwitz (1.521 metri). Passerelle, giochi d’acqua e altre strutture ricreative completano l’escursione, adatta a bambini con più di 6 anni.

    Salisburghese, cosa fare con i bambini

    Sono tante le attività da fare nella natura della regione di Salisburgo, tra cui facili passeggiate che invogliano tutti a camminare. Merito anche di comode funivie che portano in quota facilmente. Come quella che da Saalbach Hinterglemm arriva in cima al Kohlmais, dove si inizia il sentiero Montelino, il piccolo clown triste per aver perduto i giochi lungo il percorso. Armati di una scatola da riempire, i bimbi partono per 3 chilometri, lungo un sentiero adatto anche ai passeggini. Qui incontrano personaggi come il gufo furbacchione, il grande serpente Paula, lo scoiattolo con la noce d’oro. Anche in cima alla funivia Reiterkogel, trovate un sentiero: 3 chilometri e mezzo da percorrere per risolvere 10 indovinelli, sconfiggere il folletto Kodok e riportare allegria con il clown Montelino.

    Con i bimbi alla malga. Con circa 1.800 pascoli alpini e oltre 550 malghe, il Salisburghese ha una densità di alpeggi unica in tutta la regione alpina. E ben 171 baite di Almsommer, Estate alla malga, sono premiate e testate per la qualità. Per molti bambini nati in città, l’alpeggio è un mondo totalmente inesplorato, popolato da animali sconosciuti. Diverse malghe si sono attrezzate proprio per accogliere i bambini e far scoprire loro il mondo dell’alpe: le “Kinderalmen” danno ai piccoli la possibilità di accarezzare caprette e conigli e di giocare in parchi giochi nella natura o vicino all’acqua. Le malghe delle carrozzine (“Kinderwagen-Almen”) si possono raggiungere facilmente anche con i neonati su mulattiere dal fondo ben battuto, percorribili con i passeggini. Riconoscerle è facile, grazie ai simboli.

    Le 7 cose da mettere nello zaino

    hiking
    media_content.tooltip.skipped

    Le 7 cose da mettere nello zaino

    Lo zaino deve essere adattato alle dimensioni del bambino e pesare al massimo il 10% del suo peso. Nessuna borsa per bambini sotto i 6 anni. Deve contenere:

    1. un ombrello
    2. una borraccia d’acqua
    3. qualche snack (panino al prosciutto o al formaggio) e una barretta ai cereali
    4. un cappuccio
    5. una giacca in pile
    6. una maglietta e un cambio di calze
    7. protezione solare
    media_content.tooltip.skipped