Ricerca

    Quattro donne, quattro modi di interpretare la cucina del Salisburghese

    Cosa succede quando quattro donne determinate e con una forte passione per la cucina si mettono ai fornelli? Succede una magia: nascono sapori nuovi che si mescolano ad ingredienti antichi.

    Christina Bauer

    Il forno della felicità

    Christina Bauer aveva un progetto. Studiare medicina e lavorare in clinica. Poi incontrò Johannes, e come a volte succede nella vita, tutto cambiò. Lui, proprietario di una fattoria nel Lungau Salisburghese, sarebbe diventato suo marito. Christina non si innamorò solo di Johannes, ma anche di quella terra affascinante e un po’ misteriosa, ma soprattutto dell’antica casa “Bramlhof”, di proprietà della famiglia di Johannes dal 1532. Da cosa nasce cosa e i due decisero di rinnovare a fondo l’edificio e dar vita a un agriturismo, con tre splendidi appartamenti. Detto, fatto. Ma in una dimora così speciale, cosa servire agli ospiti a prima colazione?

    Ed ecco che Christina si butta in una nuova esperienza. Fare la cuoca e la pasticciera. Dai panini e dalle michette dolci, passa in un batter baleno a dolci, torte e biscotti. Nel 2015 apre il blog „Backen mit Christina“ e organizza i primi corsi di cucina. Le sue ricette, semplici e naturali, seguono le stagioni, le feste e particolari occasioni nel corso dell’anno. Non manca la vendita diretta di pane e miscele, per preparare pani speciali anche a casa propria.

    Da luglio 2020 una deliziosa baita, appena rinnovata, completa l’offerta per soggiornare immersi nella bellezza dei paesaggi del Lungau. Circondati dal silenzio e dal profumo del pane appena sfornato.

    Scoprite di più
    Traditional bread from Salzburg
    media_content.tooltip.skipped

    Flora Löcker

    La maga delle erbe

    Nel Lungau, compreso fra i Parchi della Biosfera UNESCO, si trova il “Löckerwirt”. Una possente casa, dai muri di pietra e dai soffitti in legno che rimandano al 1692, anno della sua costruzione. Oggi ospita la trattoria di Flora Löcker disponendo anche di accoglienti camere per chi, alla buona tavola vuole far seguire anche un buon letto. I prodotti culinari di Flora provengono in gran parte dall’azienda agricola biologica di famiglia. Le uova, le marmellate fatte in casa, le erbe aromatiche del giardino, e le umili patate meritano una menzione speciale di qualità. In particolare le patate, nel Lungau, sono chiamate „Eachtling“ e sono conosciute per il loro sapore. 

    La grande passione di Flora – nomen omen – sono le erbe aromatiche coltivate in giardino. Flora ha una conoscenza molto approfondita delle erbe e piante locali. Le si ritrova nella maggior parte delle sue ricette e conferiscono un sapore speciale ai piatti di carne, proveniente dal proprio allevamento, e a quelli, non meno invitanti, della cucina vegetariana. Ma lo stesso sapore si ritrova anche nei prodotti che Flora vende: aceti, oli, sciroppo, sali aromatici, tisane e altro.

    Flora condivide volentieri il suo sapere e spesso accompagna gli ospiti nel suo giardino o sui sentieri del Lungau, svelando piccoli e grandi segreti delle erbe.

    Scoprite di più
    Thiersee Valley herbal world
    media_content.tooltip.skipped

    Birgit Schattbacher

    Nel nome delle rose

    L’azienda agricola di famiglia risale al 1492, nel paesaggio alpino del Pinzgau Salisburghese, ai piedi del Grossglockner, ma anche un punto di ristoro e vendita nel centro storico di Salisburgo, nel ricordo della nonna che amava le rose: sono questi gli ingredienti della storia di Birgit Schattbacher. Intorno alla sua fattoria si coltivano più di duecento piante di rose selvatiche. I loro profumati petali sono raccolti a mano fra maggio e fine settembre, nelle prime ore del mattino, quando c’è la maggior concentrazione di oli essenziali. 

    La nuova avventura di Birgit è il Rosencafé, il primo café certificato bio a Salisburgo. Una location prestigiosa, vicino allo storico Hotel Stein in centro città. Ci si può fermare per una prima colazione, uno spuntino o un dolce, sempre a base di ingredienti biologici e regionali. Tutti i dolci sono fatti in casa, e arricchiti con erbe, frutti e fiori provenienti dall’orto e dal giardino di Birgit. E naturalmente sono le rose, in bella vista o un po' nascoste, a fare da protagoniste dando sapore, profumo e colore a marmellate, yogurt, torte, müsli e altre prelibatezze.

    Scoprite di più
    Einspänner
    media_content.tooltip.skipped

    Johanna Maier

    Il tempo ritrovato

    Nata nel piccolo borgo alpino di Radstadt, Johanna Maier ha conquistato la notorietà con duro lavoro e pazienza: è la prima e finora unica chef donna a essere stata premiata con 4 cappelli Gault Millau e 2 stelle Michelin. Alla guida dell’albergo di famiglia e dell’annesso ristorante a Filzmoos, ha raggiunto il successo.

    Alla soglia dei 70 anni, Johanna ha deciso di rallentare i ritmi, e di prendersi tempo per un nuovo progetto: una scuola di cucina per allieve e allievi di tutte le età, perché, come ama dire, godersi la buona tavola non è una questione anagrafica. «Cucinare rappresenta il legame fra natura e cultura, fra le persone, e spiana la strada a una vita salutare e felice». Da qui l’importanza del prendersi tempo per tutte le cose, dalla ricerca degli ingredienti, che per lei rivestono grande importanza come le erbe aromatiche e le spezie, alla decorazione della tavola e degli ambienti con materiali naturali. Nel suo ultimo libro “Mein Advent” (“L’avvento a modo mio”) Johanna condivide con i lettori ricordi personali, ricette di famiglia, storie, tradizioni e idee per passare il periodo pre-natalizio in modo semplice e disteso.

    Scoprite di più
    Collecting herbs
    media_content.tooltip.skipped
    media_content.tooltip.skipped