Please choose Language or Country
or
Home

Astro del Ciel e tradizioni avvento

“Advent, Advent, ein Lichtlein brennt… – Avvento, Avvento, una luce brilla …” inizia così una filastrocca che i bambini recitano ogni domenica d’Avvento prima che venga accesa una nuova candela sulla corona d’Avvento. È una delle tante tradizioni, piccole e grandi, che rivivono in Austria nel periodo natalizio.

L’Avvento, che in Austria viene affettuosamente definito anche come il periodo “più bello e raccolto dell’anno “, fa in parte rivivere antichissime tradizioni che vengono tramandate di generazione in generazione coinvolgendo in prima persona i bambini: insieme si preparano i biscotti, si addobbano le case e le abitazioni con decorazioni natalizie, si cantano canti di Natale; insieme a molte altre belle tradizioni accompagnano le famiglie nelle settimane che precedono il Natale.

Ritratto di San Nicola e dei Krampus

Perchten mask from the SalzburgerLand © SalzburgerLand TourismusPerchten mask from the SalzburgerLand © SalzburgerLand Tourismus

Il periodo dell’Avvento è la festa della famiglia! Si gioisce per la prima neve caduta dal cielo, si tirano fuori gli slittini e gli sci, pronti ad avventurarsi nella neve fresca. Si scrive una letterina a Gesù Bambino, che si lascia sul davanzale della finestra, sperando che tutti i desideri vengano esauditi. Insieme si leggono belle storie e si preparano biscottini, dolcetti a forma di mezza luna e meringhe. Quanto è bello il periodo del Natale!

Ma può anche accadere che nell’Avvento qualcuno di veramente speciale bussi alla porta: San Nicola – un personaggio storico, gentile e amico dei bambini – accompagnato dal Krampus sono giunti in paese. Il Krampus è l’inquietante accompagnatore di San Nicola, che vuole sapere se i bambini, nel corso dell’anno, si siano comportati bene. Per tradizione, i bambini “bravi” vengono premiati con dolcetti, noccioline e mandarini – e a volte i bambini “cattivi” ricevono anche qualche rimprovero.

In Alta Austria, Tirolo e nel Salisburghese, i Länder legati all’origine del canto Stille Nacht, questa usanza si svolge il 6 dicembre. Il giorno precedente, il 5 dicembre è invece la giornata del Krampus, tanto temuta dai bambini: infatti, figure spaventose invadono le strade dei paesi di campagna, indossando corna di capra, pelli di pecora e orribili maschere intagliate.

Tradizioni antichissime

Le tradizioni

  • Il 4 dicembre, il giono di santa Barbara, i rami di ciliegio vengono raccolti e messi in acqua. Se i fiori si aprono entro il 24 dicembre, ciò significa fortuna e fertilità.
  • Un itinerario attraverso il Salisburghese alla scoperta del "Salzburger Heimatwerk" e dei mercatini di Natale di Salisburgo.
  • Per Natale, un "pezzo di natura" viene portato in casa con l'albero di Natale e decorato con palle, candele e dolci.
  • In molte famiglie, gli alberi di Natale rimangono nei soggiorni fino al 2 febbraio, giorno della "candelora".
Ogni anno, dal 24 Dicembre al 2 febbraio (festa della Candelora) molte case contadine e i laboratori degli intagliatori di figurine del presepio aprono le loro porte, offrendo ai visitatori l’occasione di ammirare i presepi familiari realizzati con grande abilità e passione. Per tradizione e usanza, i “presepi popolari” sono stati amorevolmente ampliati nel corso degli anni. La storia biblica della nascita di Gesù è ambientata in uno scenario locale.

L’origine del mestiere di intagliatore di presepi

L’attività di intagliatore di presepi e l’esposizione “privata” nel Salzkammergut ha nientemeno origine in un decreto di corte del 1782, con cui l’imperatore Giuseppe II vietava nelle chiese austriache l’allestimento dei presepi spesso troppo fastosi. E fu così che molte persone dotate di talento artigianale iniziarono a intagliare le figure del presepe e a allestirne uno in casa propria. Nel corso del tempo si svilupparono i “presepi paesaggistici” molto ricchi ed ampi.

Gli spiriti maligni dell’inverno e le buone Perchten

  • Folklore in Lower Austria / Perchten © Österreich Test / Gregor Semrad Folklore in Lower Austria / Perchten © Österreich Test / Gregor Semrad

Cortei di maschere Perchten nelle Alpi

All’inizio dell’anno, in Tirolo e nel Salisburghese, le maschere Perchten entrano in scena in modo spettacolare. Sono maschere a volte spaventose, sempre rumorose grazie ai campanacci e sonagli che portano sulle spalle; si dividono nelle belle Schönperchten e nelle brutte Schiachperchten e attraversano le strade dei paesi per scacciare gli spiriti maligni dell’inverno. Sono i ragazzi del luogo travestiti da Perchten che portano maschere intagliate in legno e spaventose vesti formate da pellicce arruffate. I „Tresterer“ di Stuhlfelden nel Pinzgau salisburghese fanno parte delle sontuose “Schönperchten”, che ballano e cantano, battendo il suolo, per favorire la fertilità. In diversi paesi del Tirolo si organizzano grandi cortei di maschere Perchten – come nella regione dell’Unterland tirolese con favolosi spettacoli incentrati sul fuoco.
Mercatino di Natale a Salisburgo © Österreich Werbung / Bryan Reinhart Mercatino di Natale a Salisburgo © Österreich Werbung / Bryan Reinhart

Marcatini di Natale nei paesi di "Astro del ciel"

Condividi

Astro del Ciel e tradizioni avvento

Copyright immagine

Lo scopo principale dei due domini principali www.austria.info e www.austriatourism.com è la promozione di Austria come meta di vacanza.