Ricerca
    • Meadow with Almrausch in the region Nockberge
      media_content.tooltip.skipped

    Viaggio nella natura: 8 luoghi segreti dove ricaricarsi

    Dove andrete quando tutto tornerà alla normalità? Che ne dite di abbracciare la quercia più vecchia d'Europa o di sedervi su una panchina subacquea? In Austria ci sono 8 luoghi "segreti" che vi aiuteranno a rilassarvi e a ricaricarvi.

    Seguiteci nella regione di Kufsteinerland in Tirolo fino alla "sorgente blu". Immersa in un piccolo bacino, è la più grande fonte di acqua potabile del Tirolo. La sorgente cambia colore in base alle diverse condizioni di luce e ai diversi riflessi: Gli alberi e i prati circostanti e il terreno ricoperto di alghe la fanno talvolta apparire in tonalità di verde. Altre volte, nei luoghi dove non ci sono alghe, l'acqua risplende di un turchese brillante.
    Immaginate di trascorrere lì un caldo pomeriggio, sotto i castagni, i faggi, i tigli e le betulle, e di ascoltare il ticchettio dell'acqua.

    Quando la neve si scioglie a fine aprile, il "Lago Verde" si riempie di acqua di sorgente cristallina. In breve tempo, sentieri e prati, persino panchine, un ponte e un albero vengono sommersi dall'acqua, creando temporaneamente uno strano ma affascinante paesaggio sottomarino: si forma un lago dalle acque turchesi che piano piano, in prossimità dell'autunno, scompare.

    1.000 anni e ancora in piedi: nella cittadina termale di Bad Blumau, in Stiria, la quercia più antica d'Europa è stata soprannominata la spessa "Oachn" ("quercia" nel dialetto regionale). Con una circonferenza di 8,75 metri, il suo tronco è così largo che per abbracciare quest'albero occorrono almeno tre persone.

    Come si sono formati i monti Nockberge nel sud dell'Austria? Un mito che circonda il monte Mirnock racconta di un gigante possente che, molti anni fa, viveva in una grotta di roccia e causò presumibilmente il crollo di una cima. Rimase così solo una cresta arrotondata.

    In realtà, l'aspetto dei monti Nockberge ricoperti di piante è dovuto molto probabilmente a un'enorme massa rocciosa che si è spinta in superficie più di 300 milioni di anni fa, esponendo rocce cristalline come l'ardesia e lo gneiss e favorendo la nascita di prati che si sviluppavano sui terreni fertili. Il paesaggio qui è morbido e dolce, senza creste bizzarre o ripidi pendii. Un'unica lingua di roccia chiara, appartenente alle montagne molto più giovani delle Kalkalpen, attraversa i Nockberge da nord a sud.

    Vicino alla città di Groß Gerungs, nella regione del Waldviertel, in Bassa Austria, si trova la pietra a dondolo Kierlingstein in mezzo al bosco: un blocco di granito lungo sei metri con una profonda rientranza. Si dice che l'acqua che vi si raccoglie abbia poteri curativi e conferisca anche bellezza.

    Situate all'interno del Parco Nazionale Alti Tauri, le cascate di Krimml sono le più alte dell'Austria.
    Provate ad immaginare di avvicinarvi alle cascate: riuscite a sentire sulla faccia le gocce d'acque prodotte da questa imponente meraviglia naturale? Quasi impercettibilmente, saturano sempre più l'aria e vi avvolgono. L'aria umida è fresca e pulita, profuma di aghi di pino. Un fragoroso ruggito che può essere sentito, visto e "toccato".

    La miniatura austriaca di Stonehenge: sull'altopiano di Tschengla sul monte Bürserberg nel Vorarlberg si trovano quattro cerchi di pietre e una rete di 2.000 megaliti. Oggi possiamo solo fare delle congetture sul loro significato: Presumibilmente venivano utilizzati come osservatorio nell'età della pietra o come luogo di culto per i nostri antenati. Gli scienziati suppongono che la gente venisse qui per rigenerarsi e persino per guarire.

    Il sentiero Maria Laach "Kraftwanderweg" attraversa l'idilliaco parco naturale di Jauerling e termina in un santuario gotico. Nella provincia più grande dell'Austria, la Bassa Austria, si trovano molti luoghi presumibilmente mistici che permettono di vivere un'esperienza a stretto contatto con la natura e la storia: il mistico luogo di incontro dei druidi nella valle dell'Yspertal, l'arena del potere di Groß Gerungs e il villaggio celtico di Schwarzenbach.

    media_content.tooltip.skipped