Please choose Language or Country
or

7 tipi di emozione sulla vetta della montagna: lo Skywalk, il Palazzo di Ghiaccio, il Ponte Sospeso

Libertà, esaltazione, ebbrezza della scalata – sul Ghiacciaio del Dachstein ci sono sette modi per  “sentire” la montagna – il tutto senza stancarsi. In tutta tranquillità si sale con la funivia e non si finisce più di stupirsi di fronte a meraviglie come il Palazzo di Ghiaccio, il Ponte Sospeso o lo Skywalk. 

1. L’incomparabile sensazione di gioiosa attesa

Ci si sente come un bambino a Natale mentre, seduti nel pulmino, si sale, metro dopo metro, verso la funivia del Dachstein. Non si vede l’ora di vedere di persona il Palazzo di Ghiaccio e lo Skywalk. Le montagne tra cui si addentra il bus diventano sempre più alte e con ogni metro cresce la gioiosa attesa della risalita, l’incontro con l’avventura. E’ risaputo che pregustare una gioia è la cosa più bella – proprio come a Natale.

2. La sensazione di spavento e, al contempo, di meraviglia quando improvvisamente inizia la salita in funivia

Con il sorriso sulle labbra gli escursionisti si affrettano a prendere la funivia che, con un piccolo scossone, si libra in aria. La terra si allontana sempre più, la stazione a valle si rimpicciolisce. Anche se non si soffre di paura dell’altezza si ha lo stesso uno strano senso di irrequietezza quando il verde sottostante cede lentamente il passo al grigio dei ghiaioni. La ruvida parete di roccia si avvicina, la cabina passa a pochi metri dalle rocce acuminate. Lentamente si intuisce l’avvicinarsi della grandiosa vista che si potrà godere dalla vetta.

3. La sensazione di libertà sconfinata sopra le nuvole

Lungo lo Skywalk soffia il vento, si viene presi nelle capriole delle correnti d’aria avvicinandosi al parapetto della piattaforma panoramica. Lo spettacolo non è certo una cosa da tutti i giorni. L’orizzonte si apre su grandiose catene montuose: dal Großglockner – che con 3.798 m è la montagna più alta dell’Austria – al Hochkönig (2.941 m) fino al Großvenediger (3.666 m). E’ una  vista che risveglia una sensazione di libertà sconfinata.

 

Godersi il ghiacciaio senza fatica

  • Hiking on the Dachstein mountain © Österreich Test Hiking on the Dachstein mountain © Österreich Test
  • Dachstein mountain © Österreich Test Dachstein mountain © Österreich Test
  • Dachstein © Österreich Test / Reinhold Leitner Dachstein © Österreich Test / Reinhold Leitner
  • Simply hiking © Österreich Test Simply hiking © Österreich Test
  • The Dachstein glacier © Österreich Test / Reinhold Leitner The Dachstein glacier © Österreich Test / Reinhold Leitner
  • Simply walking © Österreich Test Simply walking © Österreich Test
  • Simply hiking © Österreich Test Simply hiking © Österreich Test

4. Le farfalle che ballano in pancia attraversando il Ponte Sospeso

C'è amore nell’aria. Almeno lo fanno intuire i lucchetti dell’amore fissati lungo il parapetto in ferro del Ponte Sospeso, a indicare che le „farfalle in pancia “ potrebbero essere la causa di questa particolare sensazione. Ma la causa può anche essere l’altezza vertiginosa del ponte sospeso alcune centinaia di metri sopra l’abisso che ci porta dall’altro lato, al Hoher Dachstein. Ogni passo sul pavimento in rete del ponte fa crescere in noi una sensazione di straordinaria felicità. È come se ci stessimo innamorando – di questa stupenda vista.  


5. Lo strano formicolio quando, camminando sul basamento in vetro, si ha la sensazione di volare sopra le nuvole

A volte si forma una piccola fila di persone prima di poter scendere i 14 scalini – lungo la „Scala che porta nel Nulla “. Sotto di sé solo gli spigoli taglienti del dorso del Dachstein. Sicuramente richiede un po’ di coraggio mettere i piedi sulla piattaforma di vetro trasparente. Ma così facendo si conquista una vista fantastica. A volte le nuvole avvolgono la montagna come soffici fiocchi di ovatta. Quando da bambini ci chiedevamo come fossero al tatto le nuvole: ora ci troviamo in mezzo ad esse ed è una sensazione grandiosa.  

 

Dalle vette più alte direttamente nel Palazzo del ghiaccio

  • Staircase to nowhere - Dachstein glass staircase © Österreich Test Staircase to nowhere - Dachstein glass staircase © Österreich Test
  • Staircase to Nowhere - Dachstein glass staircase © Österreich Test Staircase to Nowhere - Dachstein glass staircase © Österreich Test
  • Suspension bridge © Österreich Test Suspension bridge © Österreich Test
  • Love padlocks © Österreich Test Love padlocks © Österreich Test
  • Ice Palace © Österreich Test / Reinhold Leitner Ice Palace © Österreich Test / Reinhold Leitner

6. Lo stupore quando la Stiria, la „Verde Marca“ risplende in un freddo blu

Nel Palazzo di Ghiaccio, nel cuore del ghiacciaio, è stata riprodotta in ghiaccio cristallino la Stiria. Non si sente che un leggero gocciolio e un „Ah“ di ammirazione dei visitatori. Il resto è silenzio in questa grotta di ghiaccio. E’ un’atmosfera magica. Un variopinto mare di luci, che lentamente cambiano colore, circonda le sculture. La Torre dell’Orologio di Graz, riprodotta in ghiaccio, risplende in verde, mentre una nicchia si illumina di un forte blu. Affascina l’enorme „Cristallo di Rocca“ dove la calda luce si infrange negli spigoli di ghiaccio creando un trionfo di colori.


7. Il borbottio dello stomaco a fine giornata

Facendo un ultimo giro si ritorna allo Skywalk. A volte, col passare delle ore, la vista cambia completamente . Dove prima si vedevano ripidi pendii si allarga ora una pesante coltre di nuvole. Se si ha una strana sensazione di vuoto nello stomaco, che non è dovuto all’altitudine  o alle famose farfalle in pancia, allora sarà probabilmente la fame. La soluzione migliore è di scendere a valle con la funivia, per sentire nuovamente la terra ferma sotto i piedi. Nel Ristorante „Türlwand“ si possono gustare piatti di formaggio stiriano, Germknödel, cioè gnocchi dolci col papavero, e un minestrone tipico chiamato Ramsauer Suppentopf. Oppure si mangia il Dachsteintoast – un omaggio a questa montagna d’incomparabile bellezza.

 

Prospettiva a 360°– solo dal vero è più bello

Copyright immagine

Lo scopo principale dei due domini principali www.austria.info e www.austriatourism.com è la promozione di Austria come meta di vacanza.