Ricerca
    • media_content.tooltip.skipped

    Costruire (quasi) come un imperatore

    Bad Ischl è la capitale segreta del Salzkammergut e una sorta di luogo d’origine delle fresche vacanze estive. Questo luogo era stato scelto dall’imperatore come destinazione per le sue vacanze estive, ma con lui arrivarono anche molti altri ed estate dopo estate, iniziarono anche a farsi costruire favolose ville. Questi edifici caratterizzano ancora oggi l'immagine della città. 

    Salzkammergut Bad Ischl - Lehar Villa
    media_content.tooltip.skipped

    Prima che il Salzkammergut diventasse il Salzkammergut, in altri termini, prima che la regione fosse scoperta da regnanti e nobili come luogo di villeggiatura estiva (e successivamente anche da altri abitanti delle città bisognosi di relax) - prima che ciò accadesse, qui si trovavano case come in ogni altro luogo delle Alpi. Erano modeste e con muri robusti, proteggevano dal vento e dalle temperature, i tetti erano ripidi a causa della neve e le finestre piccole a causa del freddo. Ma poi arrivarono i villeggianti che si fermavano solo per la calda estate. Avevano costruito ville con balconi e grandi finestre, palazzi di pasticceri e case a schiera, che di solito si trovavano solo al mare. 

    Highlights architettonici

    • Villa Blumenthal

      Oskar Blumenthal scoprì la villa prefabbricata all'Esposizione Universale di Chicago, la acquistò e la fece portare a Bad Ischl.
      Villa Blumenthal
    •                          / Kaiservilla Bad Ischl
      media_content.tooltip.skipped

      Kaiservilla

      Fu a Ischl che l'imperatore incontrò la sua Sisi, si fidanzò con lei e la villa fu il regalo dell'arciduchessa Sophie agli sposi.
      Kaiservilla
    • media_content.tooltip.skipped

      Caffè pasticceria Zauner

      Se avete voglia di un melange e di un pasticcino? Dal 1832, l'ex pasticceria imperiale e reale è il miglior indirizzo di Bad Ischl.
      Caffè pasticceria Zauner
    •                         Salzkammergut Bad Ischl - Lehar Villa
      media_content.tooltip.skipped

      Lehár Villa

      Franz Lehár scrisse le operette "Lo Zarevich", "Paganini" e "Il paese del sorriso" nella Villa an der Traun.
      Lehár Villa
    • media_content.tooltip.skipped

      Montagna Katrinberg

      In 15 minuti, la funivia per 4 persone porta gli ospiti all'idilliaca Katrin-Alm nella riserva naturale.
      Montagna Katrinberg
    •                         Salzkammergut Bad Ischl - Villa Seilern
      media_content.tooltip.skipped

      Villa Seilern

      Elise contessa imperiale di Seilern-Aspang tenne qui la corte. Ospiti come Alexander Girardi e Johann Strauss hanno fornito l'intrattenimento.
      Villa Seilern
    •                         The Trinkhalle in Bad Ischl / Bad Ischl
      media_content.tooltip.skipped

      Luogo per eventi "Trinkhalle"

      Un tempo luogo di cura. Oggi è un luogo di cultura. Suggerimento: il mercato dell'artigianato durante l'Avvento è un'attrazione.
      "Trinkhalle"
    •                         Kurpark mit dem Kongress & TheaterHaus in Bad Ischl / Bad Ischl
      media_content.tooltip.skipped

      Parco termale

      Luogo per chi cerca pace e tranquillità, così come gli appassionati di cultura: ogni anno si svolge il Festival Lehár e diverse mostre.
      Parco termale

    Eventi Bad Ischl Salzkammergur Capitale Europea della Cultura 2024

    •                         Salzkammergut - Bad Ischl / Bad Ischl
      media_content.tooltip.skipped

      Nella sudhaus: sale, acqua, legno e arte

      La mostra principale affronta gli elementi del sale, dell'acqua e del legno con oggetti, opere cinematografiche e fotografiche e installazioni.
      Scoprite di più
    •                         Landscape seen from a train
      media_content.tooltip.skipped

      Salt Lake Cities

      Stazioni ferroviarie vuote riportate a (nuova) vita attraverso l'arte: giovani artisti sviluppano, discutono e presentano le loro opere.
      Scoprite di più
    •                         Hallstatt / Hallstatt
      media_content.tooltip.skipped

      SOLENAUT*INNEN

      Per la prima volta, una cupola a 360° sarà combinata con un impianto di galleggiamento in acqua salata: si potrà galleggiare virtualmente nello spazio con una branchia salata.
      Scoprite di più
    •                 St. Florian Abbey in Upper Austria
      media_content.tooltip.skipped

      Anton Bruckner Bad ischl 2024

      L'insolito stile compositivo di Anton Bruckner ha avuto un'influenza decisiva sul mondo della musica classica. Nel 2024, il suo 200° compleanno sarà celebrato in Alta Austria con un programma interessante.

      Scoprite di più

    Quando il Salzkammergut era la meta di villeggiatura estiva

     / Kaiservilla Bad Ischl
    media_content.tooltip.skipped

    Com'è cominciato tutto?

    Tutto è iniziato con l'imperatore. I suoi genitori erano rimasti a lungo senza figli, fino a quando si recarono a Ischl per curarsi, a fare il bagno nell'acqua salina sanante. Poco dopo nacque Franz Joseph e, proprio perché Ischl gli era entrata nel sangue, per dir così, avrebbe trascorso qui ottantatré delle sue ottantasei estati. 

    E naturalmente un imperatore non viaggiava mai da solo. Con il passare del tempo, più Franz Joseph regnava, più cresceva il numero di partecipanti che lo accompagnavano al ritiro estivo. Da un certo punto in poi, mezza Vienna partiva in estate. "A Ischl mi sembra sempre che le montagne circostanti siano solo una sorta di decorazione aggiunta alla Ringstrasse di Vienna", osservava il satirico Karl Kraus. A quel punto, la piccola Ischl era diventata da tempo una stazione termale imperiale. 

    media_content.tooltip.skipped

    Forse è proprio per questo che l'imperatore lasciava la città la mattina presto, tutte le volte che i suoi doveri imperiali glielo permettevano. Sembra che Franz Joseph amasse Ischl soprattutto per ciò che trovava fuori di lì. Amava stare in giro per le montagne, godersi le ore in cui - finalmente! - nessuno voleva niente da lui. Il fatto che ci sono più di mille corna di animali alle pareti della Kaiservilla non ha tanto a che fare con il desiderio di sparare. Ha molto più a che fare con la possibilità di libertà che ogni battuta di caccia significava per lui. 

    La Kaiservilla, in città, è un edificio che in molti altri paesi passerebbe per un palazzo. L'arredamento è sorprendentemente accogliente; si ha l'impressione che gli occupanti delle stanze siano appena usciti per un'escursione al mattino presto e che torneranno tra poco. Anche alla scrivania dello studio sembra che qualcuno ci abbia lavorato la sera prima. È qui che l'imperatore scrisse il manifesto "Ai miei popoli!", con il quale dichiarò la guerra alla Serbia che sarebbe diventata una catastrofe europea. 

    Dopo la Prima Guerra Mondiale e la fine della Duplice Monarchia, Ischl, che dal 1906 si chiamava Bad Ischl, cambiò. Ora venivano soprattutto gli artisti. "A Ischl ho sempre le idee migliori" scriveva Franz Lehár, che già nel 1912 aveva comprato la sua villa sul fiume Traun. "Lo Zarevich", "Paganini" e "Il paese del sorriso" sono stati scritti sullo sfondo del fiume impetuoso. 

    Poco più fuori, il critico d'arte berlinese Oscar Blumenthal aveva fatto costruire una villa che sembrava un ibrido tra un antico castello abitato da fantasmi e una chiesa nordica di legno. Blumenthal aveva visto la casa prefabbricata all'Esposizione Universale di Chicago, l'aveva comprata e fatta spedire in Europa. Nella sua villa, il critico divenne un artista e scrisse la commedia "Im Weißen Rössl", nome di una locanda vicina della cui padrona di casa si è innamorato. Nella versione più tarda e famosa, il Weiße Rößl fu purtroppo spostato sul lago di Wolfgang. Altrimenti Bad Ischl sarebbe diventata ancora più famosa. 

    4 cose da sapere su Bad Ischl

    Bad Ischl: nel cuore del Salisburghese

    media_content.tooltip.skipped

    Raggiungere Bad Ischl in treno

    Altri articoli che potrebbero interessare

    • Bad Ischl - Salzkammergut Capitale Europea della Cultura 2024

      All'insegna del motto "La cultura è il nuovo sale", Bad Ischl e il Salzkammergut dimostrano la ricchezza culturale .

      Capitale Europea della cultura 2024
          Music in the Salzkammergut
      media_content.tooltip.skipped
    • Una montagna di sale

      L'estrazione del sale è iniziata nel Salzkammergut circa 7000 anni fa. Ancora oggi, i visitatori possono visitare il mondo dei minatori, dei segantini e dei "osservatori d'acqua" di Hallstatt e Altaussee. Benvenuti nel mondo del sale!

      Scopri il mondo del sale
      media_content.tooltip.skipped
    • 10 cose uniche da vedere in Austria

      L’Austria è uno scrigno di sorprese nel cuore dell’Europa. Ecco le cose da mettere in agenda prima di partire.

      Scopri 10 highlights in Austria da non perdere
          Castello Ambras
      media_content.tooltip.skipped
    • Bucket List per l’Austria: quante di queste 10 esperienze avete provato?

      Avete mai fatto il bagno sotto una cascata o dormito in un rifugio alpino?

      Vai alla bucket list!
          Sunrise hike Mondspitze
      media_content.tooltip.skipped
    media_content.tooltip.skipped