Ricerca

    Piatti tipici

    Grazie alla sua storia e alle ottime produzioni, la gastronomia è varia e gustosa. E negli ultimi anni gli chef hanno recuperano le ricette della tradizione con un tocco creativo, rendendo l’Austria un vero paese per buongustai

    Un esempio tipico è la famosa Wiener Schnitzel: le sue origini non sono a Vienna, ma in Italia. Già nel XVI secolo i cuochi italiani preparavano la carne avvolgendola in pane bianco grattugiato e, probabilmente prima ancora, lo faceva anche la popolazione di religione ebraica di Costantinopoli. Narra la leggenda che la cotoletta sarebbe giunta in Austria nel 1857, grazie al feldmaresciallo austriaco Radetzky. Qui il piatto sarebbe stato perfezionato in epoca imperiale, fino ad assumere la forma per cui è famoso ancora oggi: una specialità austriaca senza eguali.

    Scoprite la ricetta della Wiener Schnitzel per un risultato a regola d'arte!

    Il Tafelspitz

    Bollito di manzo

    Con il loro lesso, gli italiani fornirono l’ispirazione anche per il Tafelspitz viennese, il manzo bollito in acqua con carote, porri, cipolla, grani di pepe. L’Imperatore Francesco Giuseppe ne andava matto. La popolarità raggiunta da questo piatto ha comportato anche una varietà incredibile, tipica per tutta l’Austria, di gnocchi, pastine e similari da mettere nel brodo.

    Scoprite la ricetta del Tafelspitz originale

    Il Tafelspitz
    media_content.tooltip.skipped

    I Knödel

    Una storia millenaria

    I Knödel, o canederli, oggi sono presenti in tutti i menu austriaci. La sua storia inizia sulle rive del Mondsee, in Alta Austria, dove circa 4.000 anni fa gli uomini dell’età della pietra si stabilirono in villaggi su palafitte. Lì furono rinvenuti reperti preistorici di Knödel. La prima rappresentazione di una “sfera” di pasta cotta è però rintracciabile in Alto Adige, in un affresco della cappella del castello di Hocheppan. Sono grossi gnocchi di pane raffermo insaporiti da erbe, speck o carne. I canederli piccoli si servono in brodo di carne, quelli più grandi sono spesso accompagnati da un contorno di crauti o insalata.

    Scoprite la ricetta dei canederli nella versione tirolese

    Una storia tutta da scoprire
    Tris di canederli, Ehenbichler Alm
    media_content.tooltip.skipped

    Il Gulasch

    Manzo speziato

    Di origine ungherese, importato nel XIX secolo, il Gulasch oggi è diventato una piatto nazionale. I cubetti di manzo sono cotti con vari ingredienti, tra cui paprica e salsa o concentrato di pomodoro. Si gusta con patate, polenta, canederli, o il "Serviettenknödel", rotolo di impasto per canederli, cotto in acqua salata avvolto in un canovaccio e servito a fette.

    Scoprite la ricetta del Gulasch come si cucina a Vienna

    The Fiakergulasch is a traditional Viennese meal with Hungarian roots
    media_content.tooltip.skipped

    Fanno parte anche della tradizione

    •                 Kärntner Kasnudeln
      media_content.tooltip.skipped

      I ravioli carinziani

      Una delle specialità più conosciute della cucina carinziana: i ravioli di patate con ripieno di formaggio ed erbe aromatiche.

      Scoprite la ricetta
    •                 Tiroler Gröstl
      media_content.tooltip.skipped

      I Tiroler Gröstl

      Una specialità tirolese: patate cotte, carne di bovino o maiale e un uovo al tegame - ecco il "Gröstl"

      Scoprite la ricetta
    •                 Il dolce Kaiserschmarnn
      media_content.tooltip.skipped

      Il Kaiserschmarren

      Una frittata dolce tagliata a pezzi e cosparsa di zucchero a velo e servita con prugne cotte, confettura di ribes o salsa di mele.

      Scoprite la ricetta
    media_content.tooltip.skipped
    media_content.tooltip.skipped